Autore:
federico maffioli

AVREMMO VOLUTO Gia, condizionale. Perché di solito in questo momento stiamo pubblicando le pagelle della gara di MotoGp,. Ma così non è stato perché, per motivi di sicurezza, il GP di Gran Bretagna è stato annullato dopo una lunga attesa durata dalle nove alle 17 di oggi. Visti gli episodi di ieri, quindi, con la pioggia che ha continuato a cadere per tutta la giornata, il tracciato non è stato giudicato idoneo a garantire una gara in sicurezza, vanificando anche l'opzione di anticipare la gara annunciata ieri, con i piloti che hanno votato per la cancellazione dell’evento. Quello che lascia stupiti, come dicevamo già ieri, è il fatto che questo annullamento non è figlio di cause di forza maggiore dovuto alle intemperie, ma a cause di negligenza causata dalla cattiva riasfaltatura del tracciato.

UNA DI MENO Di fatto, con questo GP che vale uno zero a tutta la compagnia, chi sorride è sicuramente Marquez, che lascia l’Inghilterra (tracciato negli ultimi anni poco amico dello spagnolo) con lo stesso vantaggio in Classifica generale ed una gara in meno in calendario. Dall’altra parte, c’è sicuramente Vinales, che fino a questo momento aveva dimostrato (in codizioni di asciutto) di avere un gran bel potenziale per ambire al podio ed alla vittoria. Stesso discorso anche per il suo compagno di squadra Valentino Rossi, anche lui giia competitivo dal Venerdì. Nel box Ducati, poi, Jorge Lorenzo vede sfumare l’occasione di sfruttare la partenza dalla pole position ed il suo compagno di box Andrea Dovizioso, la possibilità di replicare al duo Marquez-Lorenzo dopo il terzo posto in Austria.

COSA SUCCEDE ADESSO? Alle 16.30 ora locale Dorna ha indetto una conferenza stampa in cui ha spiegato i motivi per cui è stata presa la decisione di non correre oggi. Franco Uncini, responsabile della Safety Commission insieme a Loris Capirossi, ha spiegato che non sussistevano le condizioni minime a garantire la sicurezza in pista, con ampie zone bagnate in cui l’acqua non veniva drenata ed in cui anche l’auto utilizzata per le ricognizioni andava subito in acquaplaning. Quello che è stato chiaro è che questo tracciato andrà rivisto prima di poter ospitare una gara di MotoGP, quindi dovrà essere nuovamente riasfaltato. Sperando che questa volta chi decide, progetta e approva il nuovo manto stia molto più attento nel valutare tutte le condizioni possibili.

POLEMICHE Senza entrare nel merito di questa decisione, che a nostro avviso resta ineccepibile, nei box non sono mancate le polemiche, primo tra tutti Andrea Dovizioso che, ai microfoni di Sky ha dichiarato che lui, alla riunione dei piloti per votare sull’annullamento o meno della gara, non è stato chiamato, interrogandosi sulla base di cosa sia stata presa questa decisione, che resta, per la cronaca anche a suo avviso ineccepibile. Insomma, secondo Dorna i piloti hanno chiesto di annullare l’evento, ma secondo alcuni dei diretti interessati, invece, questo non è del tutto vero. In Conferenza stampa, però, è stato chiesto a Loris Capirossi come mai Dovizioso si fosse interrogato su questo aspetto, con l'ex pilota di MotoGP che ha dichiarato di aver chiesto personalmente ai piloti se fossero favorevoli o contrari a correre oggi. Chi invece ha buttato tanta benzina sul fuoco è stato Davide Tardozzi, team manager proprio del pilota italiano. Senza mezzi termini Tardozzi ha dichiarato che lui non è stato avvisato del meeting indetto per i piloti e che per questo Dovizioso non ha potuto partecipare, aggiungendo che questa gestione è inaccettabile.

INDAGINI Dopo questa esperienza non è ancora stato reso ufficiale se verrà aperta una indagine per stabilire le responsabilità di quello che, al di la della gara annullata, ha comportato anche diversi danni anche di natura economica. Secondo voci autorevoli pare però che ci saranno delle indagini, che dureranno novanta giorni ed in cui verrà stabilito come sia potuto accadere una (chiamiamola così) figuraccia epocale così palesemente evitabile!


TAGS: motogp silverstone 2018 motogp gran bretagna 2018 gara annullata silvertstone motogp silverstone gara annullata motogp salta gara gran bretagna polemiche asfalto silverstone