Autore:
Federico Maffioli

PIOVE Anche a Sepang, come è successo in Australia, sabato si gira con il meteo a fasi alterne. Qui a Sepang, le FP3 iniziano con l’asciutto, poi le qualifiche si corrono con la pioggia. Per il momento, quindi, si è girato in condizioni di pista asciutta nelle FP1 e nella FP3, sul bagnato il resto del tempo, complicando il lavoro di ricerca del setting da gara e la scelta delle gomme. La prima sessione di qualifiche inizia sul bagnato e, alla fine, sono Cal Crutchlow e Loris Baz a staccare il biglietto per le Q2, con entrambe le Ducati gestite dal team Pramac di Danilo Petrucci e Scott Redding, grandi specialisti sul bagnato, che non riescono ad accedere alle prime quattro file della griglia di partenza piazzandosi rispettivamente in quindicesima e diciottesima casella.

TANTO GRIP Il nuovo asfalto è stato promosso a pieni voti per il grip che è in grado di offrire anche con la pioggia. Un po’ meno dal punto di vista della velocità ad asciugarsi, ma questo è un fattore che dipende anche dalla forte umidità. La dimostrazione più evidente della bontà del grip di questo circuito è stata la prestazione di Jorge Lorenzo, per la prima volta quest’Anno competitivo e a suo agio con le Michelin e il bagnato.

E DUE! Andrea Dovizioso qui a Sepang conquista la sua seconda pole 2016 davanti alle due Yamaha ufficiali di Valentino Rossi, secondo a 246 millesimi, e Jorge Lorenzo terzo ed a soli 56 millesimi dal compagno di squadra. L’italiano in sella alla Ducati riesce così a mettere le ruote sulla prima casella della griglia di partenza e domani, a livello di passo gara, sembra che il forlivese sia anche messo abbastanza bene. Seconda fila e sesto miglior tempo di oggi, invece, per la Ducati di Andrea Iannone, ancora alle prese con il pieno recupero fisico e a 1,113 secondi dalla Ducati numero 4.

HONDA Il neo Campione del Mondo Marc Marquez apre la seconda fila con la quarta posizione di oggi, anche lui in ritardo di  pochi millesimi dal pilota che lo precede, nello specifico 87 millesimi da Jorge Lorenzo e quasi quattro decimi da Dovizioso. Quinta casella per un'altra Honda, quella LCR di Cal Crutchlow che al netto di due cadute oggi, riesce a conquistare una storica quinta casella in griglia proprio dopo una scivolata nelle Q2, in ritardo, però di oltre un secondo dal miglior tempo di gioranta.

VELOCE SULL’ASCIUTTO Dopo un ottimo inizio le due Suzuki di Aleix Espargarò e Maverick Vinales si piazzano rispettivamente in settima ed ottava posizione distaccati di 112 millesimi tra loro. Sulla pista asciutta di questa mattina, però, Vinales ha dimostrato di poter essere molto competitivo: è stato l’unico a girare sotto il muro dei due minuti siglando un 1.59.947 che la dice lunga sul livello di competitività raggiunto sia da lui, sia dalla moto di Hamamatsu. Bene anche per Alvaro Bautista che chiude la terza fila in nona posizione con l’Aprilia gestita dal Team Gresini

QUARTA FILA Completano la lista dei dodici che hanno disputato le Q2 i piloti della quarta fila, con Loris Baz decimo sulla Ducati del Team Avintia, Pol Espargarò undicesimo con la Yamah Tech 3 ed Hectro Barberà dodicesimo, tornato sulla sua Ducati Avintia dopo aver sostituito Iannone nei precedenti GP.

COSI’ ALLA PARTENZA Questa la griglia di partenza della diciassettesima gara di MotoGP 2016 a Sepang: 1) Andrea Dovizioso, Ducati 2.11.485; 2) Valentino Rossi, Yamaha 2.11.731; 3) Jorge Lorenzo, Yamaha 2.11.787; 4) Marc Marquez, Honda 2.11.874; 5) Cal Crutchlow, Honda 2.12.558; 6) Andrea Iannone, Ducati 2.12.598; 7) Aleix  Espargarò, Suzuki 2.12.869; 8) Maverick Vinales, Suzuki 2.12.981; 9) Alvaro Bautista, Aprilia 2.13.325; 10) Loris Baz, Ducati 2.13.452; 11) Pol Espargarò, Yamaha 2.13.707; 12) Hector Barberà, Ducati 2.13.973; 13) Bradley Smith, Yamaha 2.12.898; 14) Jack Miller, Honda 2.12.907; 15) Danilo Petrucci, Ducati 2.13.776; 16) Stefan Bradl, Aprilia 2.13.850; 17) Hiroshi Aoyama, Honda 2.14.179; 18) Scott Redding, Ducati 2.14.433; 19) Eugene Laverty, Ducati 2.14.769; 20) Yhonny Hernandez, Ducati 2.14.786; 21) Tito Rabat, Honda 2.15.894.


TAGS: valentino rossi jorge lorenzo andrea dovizioso cal crutchlow aleix espargaro motogp 2016 marc marquez hector barbera alvaro bautista maverick vinales andrea iannone pol espargaro loris baz motogp qualifiche malesia 2016 motogp qualifiche sepang 2016 q2 malesia motogp 2016 griglia malesia 2016 griglia motogp malesia