Autore:
Giulio Scrinzi

CALENDARIO IMMUTATO Saranno i riflettori dell'impianto di Losail a dare il via il 26 marzo alla 69esima edizione del Motomondiale con l'ormai classica gara in notturna nel deserto del Qatar. Si proseguirà poi il 9 aprile sul circuito argentino Termas de Rio Hondo, mentre il Circuit of The Americas chiuderà il primo trittico extraeuropeo due settimane più tardi. Dal 7 maggio il Campionato più imporntate a livello due ruote si sposta nel vecchio Continente sulla pista di Jerez, seguita quindici giorni dopo da quella di Le Mans. Il 4 giugno prenderà il via il primo appuntamento italiano al Mugello, ma subito il weekend successivo si dovranno già fare le valige per il Montmelò, la casa di Jorge Lorenzo. Il 25 giugno sarà la volta di Assen, l'Università delle Moto, a cui seguirà la prima pausa estiva di tre settimane. Si riprenderà il 16 luglio sul circuito tedesco del Sachsenring per poi fare un secondo stop&go che durerà fino al 6 agosto, quando in Repubblica Ceca si correrà il GP di Brno. Il fine settimana successivo ci si sposterà in Austria sul Red Bull Ring e da qua fino al 24 settembre si procederà a settimane alterne. Prima Silverstone (27 agosto), poi Misano Adriatico (secondo ed ultimo appuntamento italiano, 10 settembre), proseguendo al MotorLand di Aragon quindici giorni dopo. Dal 15 ottobre inizierà la seconda tripletta extraeuropea con start in Giappone, sul tracciato di Motegi, a cui seguiranno quello australiano di Phillip Island (22 ottobre) e quello malese di Sepang (29 ottobre).Come da tradizione, anche il finale sarà una classica del Motomondiale con destinazione Spagna sul circuito Ricardo Tormo di Valencia, sul quale il 12 novembre si spegneranno i semafori rossi su quello che sarà il 18esimo ed ultimo appuntamento della stagione.

ABBINAMENTI INTERESSANTI Per quanto riguarda le squadre che si daranno battaglia sui circuiti di tutto il Mondo, l'attenzione sarà puntata sulla nuova sfida Jorge Lorenzo – Ducati: il Porfuera passerà dal blu Yamaha al rosso di Borgo Panigale con l'ambizione di portare la Desmosedici di nuovo sul tetto del Mondo dopo quel mondiale 2007 vinto dall'australiano Casey Stoner. L'Anno prossimo sarà anche quello di esordio per Maverick Vinales, attuale Suzuki e neo acquisto nel Team Yamaha al fianco del campionissimo Valentino Rossi. Lo spagnolo in sella alla Suzuki numero 25 ha già dimostrato si poter vincere conquistando il primo gradino del podio a Silverstone e l'Anno prossimo sarà sicuramente uno dei protagonisti. In sella alle GSX-RR vedremo la coppia tutta nuova Andrea Iannone – Alex Rins mentre sulle M1 del team clienti Tech 3 verranno direttamente dalla Moto2 Jonas Folger e Johann Zarco. Le altre novità vedranno Sam Lowes ed Aleix Espargaro (ancora da confermare) sulle Aprilia Gresini, Jack Miller e Tito Rabat sulle Honda Marc VDS clienti ed i “fantastici quattro” sulle Desmosedici dei team Aspar ed Avintia, rispettivamente Bautista – Abraham e Barbera – Baz. Il team OCTO Pramac con tutta probabilità riproporrà il duo Redding – Petrucci, con però, ancora da capire chi dei due salirà in sella alla terza Ducati ufficiale che questo Team satellite gestirà dall'Anno prossimo. Cal Crutchlow resterà nel Team LCR di Lucio Cecchinello, che, dalla sua si tiene ben stretto questo talento d'Oltermanica. L'ultima novità sarà il debutto della KTM nella Classe Regina che, per l'occasione, ha scelto due piloti con il talento ancora tutto da plasmare, nello specifico Bradley Smith e Pol Espargaro. Niente di nuovo invece per Valentino Rossi ed Andrea Dovizioso che rimarranno rispettivamente in Casa Yamaha e Ducati, come del resto anche il neo Campione del Mondo 2016 Marc Marquez ed il suo compagno di squadra Daniel Pedrosa, pronti al nuovo assalto per il Campionato 2017 in sella alle RC213V del team HRC.


TAGS: jorge lorenzo ktm motogp maverick vinales yamaha jorge lorenzo ducati piloti motogp 2017 motogp 2017 motogp calendario 2017 motogp squadre 2017 motogp team 2017 ktm motogp 2017 calendario motomondiale 2017 novità motogp 2017 jorge lorenzo desmosedici valentino rossi 2017 andrea iannone 2017 andrea dovizioso 2017 daniel pedrosa 2017 maverick vinales 2017 andrea iannone suzuki