Autore:
Valerio Colombo

DUCATI A CACCIA DEL BIS Non si sono è ancora dissipato l'eco della doppietta Ducati a Brno, con l'affermazione di Andrea Dovizioso davanti al compagno di team Jorge Lorenzo, che la carovana del Motomondiale fa già tappa a Spielberg, per il Gran Premio d'Austria che si disputerà domenica pomeriggio sul tracciato del Red Bull Ring. Nel pomeriggio è andata in scena la tradizionale conferenza stampa del giovedì alla quale hanno partecipato Marc Marquez, Valentino Rossi, i due piloti della KTM Bradley Smith e Pol Espargaro e, infine, i due favoriti del weekend, i ducatisti Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo.

MARQUEZ VEDE ROSSO Marc Marquez, terzo domenica scorsa e leader iridato con un margine di 49 punti su Valentino Rossi, non ha dubbi su chi ci sarà da tenere d'occhio questo fine settimana: "Voglio dire... lo scorso anno entrambi i piloti della Ducati sono stati molto veloci qui, anche due anni fa. Noi dobbiamo solo cercare di iniziare il weekend nel modo più positivo possibile, cercheremo di essere lì a giocarcela, di trovare il miglior setup e domenica cercheremo di lottare per il podio, che è l'obiettivo principale. Se ci sarà poi la possibilità di lottare per la vittoria ci proveremo, ma prima di provare le gomme e la moto su questo asfalto non posso aggiungere molto."

ROSSI REALISTA Come aveva ribadito non più tardi di ieri, Valentino Rossi e la Yamaha cercheranno di fare del proprio meglio su un tracciato che non è stato favorevole al team nelle ultime due stagioni nelle quali vi si è corso: "Questa è sempre una pista difficile per noi, lo scorso anno non mi sono divertito molto perché ho lottato veramente tanto. Qui non sono mai salito sul podio sebbene nel 2016 era andata meglio, io e Jorge (Lorenzo) eravamo in scia alle Ducati ma non è stato sufficiente per il podio. Perciò vedremo, dobbiamo essere perfetti e curare al meglio i dettagli, sulla carta non è però la nostra pista migliore, e potremmo soffrire un po'." Rossi ha aggiunto un particolare sulla nuova carena, che non ha intenzione di usare almeno per quest'anno: "Dall'esterno è molto diversa da questa che stiamo utilizzando e Brno non era la pista migliore per usarla perché larga e veloce, e sa l'avessimo utilizzata l'avremmo dovuta portare avanti per tutta la stagione, perciò continueremo con questa."

OTTIMISMO DUCATI E arriviamo ai favoritissimi per domenica, Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo. Ha iniziato l'italiano: "Arrivo qui con maggiore fiducia dopo il successo di domenica, qui la nostra moto dovrebbe andare bene anche se lo scorso anno non è stato facile spuntarla su Marquez. E quest'anno sono tutti ancora più forti, non sarà una passeggiata. Noi comunque abbiamo lavorato duro. Il mondiale? Non ci penso, lavoro sempre bene sotto pressione, proprio come fatto a Brno, perciò spero di proseguire su quella strada." Meno prudente Jorge Lorenzo, galvanizzato dalla competitività ritrovata nelle ultime cinque gare: "Il mio miglioramento è stato enorme rispetto alle prime gare, dal Mugello in poi avete visto un Jorge diverso. A Brno è stata una bella gara e sono fiducioso per domenica, abbiamo ottime possibilità di lottare per la vittoria. Il mio obiettivo? Arrivare secondo nel mondiale, visto che il primo posto è impossibile."


TAGS: motogp gp austria austriangp motogp 2018 Conferenza Stampa conferenza red bull ring