MotoGP 2018, Motegi, Dovizioso: "Marquez in Ducati? Mi piacerebbe come compagno..."
MotoGP 2018

Motegi, Dovizioso: "Marquez in Ducati? Mi piacerebbe come compagno..."


Avatar Redazionale , il 18/10/18

2 anni fa - Nella conferenza stampa di Motegi, hanno parlato Marquez e Dovizioso

Nella conferenza stampa di Motegi parlano Marquez e Dovizioso, protagonisti dell'epica sfida 2017. Ha parlato anche Rossi dal paddock, brutte notizie invece per Lorenzo

LA RIVINCITA Con la tradizionale conferenza stampa del giovedì è scattato a Motegi il weekend del Gran Premio del Giappone, dove domenica mattina si disputerà il quart'ultimo appuntamento di questo mondiale. Protagonisti sono stati Andrea Dovizioso e Marc Marquez, autori lo scorso anno di un memorabile duello all'ultima curva vinto dal centauro italiano sulla pista bagnata del Twin Ring. Lo spagnolo non vede l'ora di prendersi la rivincita sul ducatista, già battuto recentemente in Thailandia. Non era invece presente Valentino Rossi, che ha parlato nel paddock dell'autodromo nipponico.

PRIMO MATCH BALL Partiamo con Marc Marquez, che domenica potrebbe laurearsi campione del mondo per la settima volta in carriera. Il centauro della Honda. "Le vittorie in Aragona e Thailandia sono state molto importanti, vista la velocità dei nostri rivali. Sono vicino al mio obiettivo finale, qui mi gioco il primo match ball ma questo weekend sarà per me uguale agli altri, comincerà dalle libere e solo dopo il warm up avremo un'idea del risultato possibile. Non devo dimenticarmi che questo ragazzo qui - indicando Dovizioso - è molto molto veloce sempre, e specialmente a Motegi, per cui devo restare tranquillo e fare il mio lavoro come ogni weekend."

VEDI ANCHE



MARC E DOVI INSIEME? Il rivale Dovizioso ha esordito tornando proprio sull'ultimo duello con Marquez, perso in Thailandia: "La strategia è stata giusto fino all'ultimo giro, non ho potuto preparare l'ultima frenata nel modo perfetto e sono andato un po' lungo ma va bene, le gare sono così." La chicca però è arrivata dopo, quando Dovi ha commentato un improbabile scenario futuro con Marc Marquez pilota Ducati al suo fianco: "Tra due anni gli scadrà il contratto con Honda, sarebbe strano se la Ducati non lo cercasse. A me piacerebbe averlo come compagno di squadra, soprattutto per condividere i dati e sviluppare al meglio la moto, come abbiamo visto quest'anno con Lorenzo, è un aspetto molto importante."

YAMAHA IN CRESCITA Valentino Rossi è apparso un pelo più fiducioso dopo il quarto posto di Buriram e i progressi mostrati dalla Yamaha, che sembrava aver ritorvato spinta in accelerazione sul tracciato thailandese. "Non è andata male, sono stato abbastanza veloce per tutto il fine settimana e considerando il distacco dai primi è stata una delle migliori gare dell'anno" - ha spiegato Rossi - "Però dobbiamo capire cosa ci abbia aiutato, se la pista, le gomme, le temperature, o se sono state le modifiche fatte sulla moto. Motegi è invece un circuito classico, su cui la M1 si è sempre comportata bene, tranne lo scorso anno visto che piovette tutto il fine settimana."

AHI AHI JORGE Chiudiamo con una brutta notizia legata a Jorge Lorenzo. I controlli medici sul polso infortunato due gare fa, a Valencia, hanno riscontrato un peggioramento della situazione con il rischio di un distaccamento osseo. Per questo motivo il centauro della Ducati potrebbe non correre neanche a Motegi, dopo essere stato costretto a saltare l'ultimo GP in Thailandia dopo una seconda spaventosa caduta. "Deciderò dopo le prime prove libere" - ha commentato sconsolato Jorge.


Pubblicato da Simone Valtieri, 18/10/2018
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox