Autore:
Simone Valtieri

ANTIPASTO 2019 Con un Mondiale di MotoGP 2018 che non ha più molto da raccontare in termini di lotta al titolo, il Gran Premio d'Aragona 2018 ha comunque gettato le basi per rafforzare quello che sarà uno dei motivi d'interesse primari del futuro campionato, ovvero il duello tutto interno al team Honda HRC tra il probabile iridato, Marc Marquez, e il suo futuro compagno di team Jorge Lorenzo. Lo spagnolo della Ducati, scattato dalla pole, è stato disarcionato dalla sua rossa proprio al via della gara aragonese, con una traiettoria sullo sporco che è costata una perdita d'aderenza, tanti punti iridati e, soprattutto, la dislocazione dell'alluce e la microfrattura al metacarpo del piede destro. Con questo bollettino medico, il GP della Thailandia è in forse per Jorge, che non ha faticato a trovare il colpevole del suo incidente...

IL COLPEVOLE "Sono impotente e arrabbiato per quello che è accaduto" - ha tuonato Lorenzo subito dopo la gara - "Con l'entrata di Marquez non sono riuscito ad affrontare la curva come avrei voluto. Ho dovuto allargare e sono finito nella zona sporca dove ho aperto il gas per non perdere troppo terreno e sono caduto. Ora dovremo vedere se riuscirò a correre in Thailandia..." Le prime parole di Jorge non sono state eccessivamente pesanti, ma la definizione del colpevole è chiara sin da subito: "La cosa che mi fa arrabbiare è che da fuori non si vede la sua manovra, il suo è stato un sorpasso con blocco e per non perdere troppe posizioni sono stato costretto a dare gas. Guardando le immagini sembra che sia un mio errore, ma non è così. La mia gara è stata rovinata e così anche la possibilità di vincere. Spero solo che Marc venga ad accertarsi delle mie condizioni fisiche e a chiedere scusa, non deve farlo mai più, altrimenti mi costringerà a cambiare anche il mio di modo di guidare."

NON È LA PRIMA VOLTA Le accuse di Lorenzo non sono terminate qui, poco più tardi, lo spagnolo ha rincarato la dose: "Credo che Marc sia recidivo con questo tipo di azioni, lui non si cura degli altri piloti e lo sa bene" - ha proseguito il maiorchino - "Non ho intenzione di parlare con la Direzione Gara, spero solo che situazioni del genere non si ripetano. Ora vediamo quanto ci metterò a guarire, perché ho un dito del piede lussato e uno fratturato, spero solo di riuscire a correre la prossima gara. Mi dispiace di andare via da Aragon con un altro zero e per di più infortunato, sono molto deluso e triste."


TAGS: lorenzo marquez motogp 2018 motogp aragona 2018