Pubblicato il 13/07/21

LASCIA? NO, RADDOPPIA! Il futuro di Andrea Dovizioso si ingarbuglia ancora di più. Se in una prima fase, dopo i primi contatti con l'Aprilia e i tre test insieme, si era pensato a un futuro da pilota ufficiale al fianco di Aleix Espargarò, in un secondo momento questa pista si è raffreddata, sia per le titubanze del pilota che della casa di Noale, che non può attendere troppo per trovare un pilota all'altezza per la prossima stagione. La sensazione è che il Dovi si trovi bene con la sua nuova vita da ex, e magari un futuro da tester sarebbe per lui l'ideale, lasciando spazio ai più giovani e intraprendendo la stessa strada già percorsa con successo dal suo ex rivale Dani Pedrosa con KTM.

Andrea Dovizioso in sella all'Aprilia nel test di Jerez del 12 aprile 2021

ARAGON, POI MISANO L'annuncio di Aprilia di altri tre test insieme a Dovizioso in questo mese di luglio e nel prossimo agosto, può anche essere letto in tal senso, a maggior ragione dopo le parole di Aleix Espargarò che aveva giudicato le prestazioni di Andrea in sella alla RS-GP non certo all'altezza delle sue. I test andranno in scesa prima al Motorland di Aragon, il 27 e 28 luglio, poi a Misano Adriatico il 5 e 6 agosto. Un terzo test è già previsto anche dopo la ripresa del mondiale, dal 31 agosto prossimo al 1 settembre, sempre sul tracciato del Santamonica, oggi noto come Marco Simoncelli - Misano World Circuit.

Andrea Dovizioso nel test con l'Aprilia a Jerez

IDEA WILD CARD? A cosa serviranno questi test? A tantissime cose: al pilota e all'Aprilia, intanto, a schiarirsi le idee su cosa fare nel 2022. Per la casa italiana l'aspetto più interessante è quello dello sviluppo della RS-GP, al quale - volente o nolente - il Dovi sta dando un suo contributo, mentre Andrea ci aggiunge il fatto di potersi mantenere in forma e a restare nel giro, non perdendo il feeling con una MotoGP. E poi potrebbe anche esserci un'ipotesi interessante, ossia l'opzione wild-card per il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini che Aprilia potrebbe concedere al pilota di Forlimpopoli. 

MotoGP Catalunya 2021, Maverick Vinales (Yamaha)

FUTURO DA SCRIVERE E poi cosa succederà? Al momento la situazione è nebulosa. La mossa a sorpresa di Maverick Vinales, che ha annunciato il suo addio alla Yamaha al termine dello scorso GP d'Olanda, rimescola i piani di molti team. Il pilota spagnolo potrebbe finire proprio in Aprilia, e in quel caso il Dovi potrebbe restare legato al team nelle vesti di tester, oppure - se ne è parlato nei giorni scorsi - trovare un accordo con la Yamaha, ancora in cerca di piloti, sia giovani sia d'esperienza per riempire due caselle vuote (sempre che Valentino Rossi smetta) per il 2022. Insomma, le moto sono ferme ai box, ma il fermento dietro alle quinte è tanto.


TAGS: aprilia misano motogp aragon andrea dovizioso aprilia racing MotoGP 2021