Pubblicato il 25/01/21

Che bello avere 16 anni! Le 125 oggi non sono più come quelle dei miei tempi, con potenze di 30 CV e ciclistiche da corsa. Spingono forte sullo stile, come nel caso della Zontes 125-G1. Si tratta della versione retrò della ottavo di litro cinese, che affianca la sorella moderna, la Zontes ZT 125-U (che ha provato il nostro Giorgio). Volete scoprirla? Dai che si va!

Zontes 125-G1

DESIGN E DOTAZIONI

Partiamo dal frontale, dove spiccano alcuni dettagli da grande, come il caratteristico faro tondo, i paraleve, gli specchietti integrati nelle manopole, lo scarico a fetta di salame e il serbatoio, da ben 20 litri. Luci e indicatori di direzione, poi, sono a LED. Il livello delle finiture è molto buono: la cura dei dettagli è apprezzabile già guardando le leve di freno e frizione, entrambe regolabili. Vero tocco di classe la retroilluminazione dei pulsanti sui blocchettiSulla Zontes 125 G-1 non mancano neanche tubolari e vistosi paratelaio: sembra una moto da stuntman! Queste dotazioni di serie sono certamente molto utili in caso di scivolata, personalmente, però, avrei scelto dei paratelaio più compatti.

Zontes 125-G1: il motore protetto da tubolari e paratelaio

CICLISTICA E MOTORE 

Passiamo alla ciclistica per scoprire un telaio in acciaio e un forcellone bibraccio in lega d’alluminio: davanti c'è una forcella a steli rovesciati da 41 mm, dietro un monoammortizzatore. I bei cerchi in lega da 17'', a 5 razze, montano gomme semi-tassellate 110/70 e 130/70: su entrambe le ruote ci sono freni a disco - 300 mm all'anteriore, 230 mm al posteriore - sui quali vigila il sistema ABS BoschIl cuore a 4 tempi della Zontes 125 G-1 è il motore - Euro 5 - da 124,7 cc con cilindro in alluminio raffreddato ad acqua. Eroga 10,8 kW - poco meno di 15 CV - e 13 Nm di coppia. La frizione - udite, udite - è con sistema antisaltellamento.

Zontes 125-G1: i pulsanti sul manubrio sono retroilluminati

STRUMENTAZIONE E RIDING MODE

La strumentazione digitale con schermo LCD è semplice ma completa: ci sono contachilometri, contagiri, livello del carburante, temperatura del motore, indicatore di cambio marcia e orologio. Sullo schermo si vede anche quale riding mode è inserito: sul blocchetto di destra c’è il tasto per passare da Eco a Sport o viceversa. Il pulsante, però, risulta difficile da raggiungere senza togliere la mano dalla manopola e anche la differenza di erogazione non è così marcata tra l'una e l'altra mappa.

Zontes 125-G1: morbida e facile, è agilissima

LA PROVA

La sella a 795 mm da terra e il peso di 128 kg a secco - che diventano 138 in ordine di marcia - promettono vita facile anche ai meno alti. La posizione di guida è comoda, col busto eretto e le pedane piuttosto avanzate e non troppo rialzate: più che su una naked sembra di stare su una enduro stradale. Io che sono 1,80 metro tocco senza problemi e, visto il peso contenuto, non ho problemi nelle manovre da fermo. I comandi sono tutti morbidi: la leva del cambio a 6 marce, della frizione, e quella del freno anteriore. Anche il comando del gas è morbido, ma è caratterizzato da una corsa un po’ lunga. 

IN MOVIMENTO Una volta percorsi i primi metri la piccola Zontes dimostra subito di che pasta è fatta: dalla sua ha un agilità impressionante. Cambi di direzione da furetto e ingressi in curva al fulmicotone sono il suo pane quotidiano. Il monocilindrico dimostra una buona elasticità e già da 3.000 giri non borbotta: il meglio di sé, però, lo dà in alto. Il cambio di voce è intorno ai 7.000, con la spinta che si esaurisce a circa 8.500 giri. Quel che avanza al limitatore le serve giusto per... far la voce grossa. Il motore, divertente e con una bella tonalità di scarico, spicca per un'autonomia da globetrotter: complice il grande serbatoio da 20 litri, in modalità Eco la casa promette fino a 1.000 km con un pieno

Con la Zontes 125-G1 in curva

GUIDA E COMFORT L’assetto premia sicuramente il comfort piuttosto che la guida con staccate al limite: forcella e mono hanno una taratura morbida e anche sotto al peso piuma del sottoscritto - 75 kg - i trasferimenti di carico sono marcati. Niente che impensierisca la Zontes 125-G1 Scrambler, comunque. La piccola ottavo di litro, anzi, mantiene la traiettoria impostata, sfoderando una buona stabilità. Per cucirsela addosso è possibile intervenire sull'ammortizzatore, regolabile nel precaricoL'impianto frenante è modulabile ma non brilla per potenza: dall’ anteriore, in particolare, mi sarei aspettato qualcosa di più e per ottenere decelerazioni degne di nota si deve strizzare con una certa decisione la leva. Pur vero che si tratta di una moto per neofiti... dai, che per le staccate in stile MotoGP c’è tempo!

PREZZO

La Zontes 125-G1 viene proposta a 2.790 euro franco concessionario. Roba che nemmeno uno scooter di pari cilindrata. Solo che qui c’è il gusto del cambio, il motore che grida... E poi vuoi mettere andare a prendere la tipa con una moto così?!

Zontes 125-G1: lo snello codino con luce a LED

SCHEDA TECNICA

MOTORE

Monocilindrico raffreddato a liquido

CILINDRATA

124,7 cc

POTENZA

14,6 CV a 8.500 giri/min

COPPIA

13 Nm a 7.000 giri/min

PESO

128 kg (a secco)

PREZZO

2.790 euro

LA PROVA VIDEO 

Se invece volete andare dritti al punto gustandovi la prova in video, cliccate qua in basso, nella gallery. Buona visione!


TAGS: 125cc prova su strada moto 125 zontes Zontes 125-G1