Autore:
Emanuele Colombo

DESIGN SOFISTICATO Lo dico subito: lavarla è un incubo. La BMW R1200RS ha così tante paratie e deflettori, a guidare i flussi d'aria, che asciugarne ogni anfratto è un lavoro certosino. Il prezzo da pagare per avere una moto interessante da osservare come poche altre. La linea riesce a essere filante, ma elaborata, con soluzioni di pregio tipicamente BMW, come il sistema keyless che agisce anche sulla serratura del tappo del serbatoio.

IN SELLA Dotata dello stesso motore Boxer dell'endurona R 1200 GS Adventure, la sport tourer R1200RS è una moto tutta diversa, che pur rimanendo generosa nelle dimensioni e nel peso (236 kg a secco), non mette troppo in soggezione. Mi siedo e la sella, a 82 cm da terra, mi permette di appoggiare saldamente entrambi i piedi al suolo in modo rassicurante (per riferimento, sono alto 1,78 m). E pure i semimanubri, molto più alti che sulle supersportive, non sono però tanto ampi o rialzati da suscitare quell'effetto monumentale che provo su altri modelli tourer della gamma BMW.

LA COLONNA SONORA La posizione in sella è confortevole, con pedane ben distanziate dal piano di seduta. Sempre un po' affollati i blocchetti elettrici, con la ghiera girevole della manopola sinistra che crea fin troppa distanza tra l'impugnatura e il comando per gli indicatori di direzione. Una pressione sull'interruttore generale del sistema keyless (opzionale) e il quadro si illumina. Avvio il motore e il bicilindrico Boxer da 1.200 cc, 125 CV e altrettanti Nm di coppia prende a frullare con ritmo preciso e sonorità garbatissime. Un borbottio sommesso e raffinato.

CHE MOTORE! Premo a fondo la morbida frizione, butto dentro la marcia che si innesta senza incertezze e via. Da subito mi colpisce la fluidità del motore, che ha una progressione tanto regolare da sembrare un 4 cilindri. O persino elettrico. La schiena è formidabile e, strada permettendo, la BMW R1200RS allunga in modo davvero entusiasmante fino a oltre 9.000 giri. Tanto impetuosa che la sella, piuttosto orizzontale, fatica a trattenere il fondoschiena e tende a sfilarti i pantaloni di dosso.

FRENATA PRONTA E POTENTE Quando tocca rallentare, i freni sono prontissimi e molto potenti. E ancora non abbiamo chiamato in causa il potente freno motore... Perfettibile, però, è il feeling con il comando a pedale del posteriore, che spesso fa entrare indebitamente in azione l'ABS: forse disturbato dal sistema di frenata integrale. Altro dispositivo a cui fare la mano è il cambio elettronico con quickshifter bidirezionale (un altro optional), dalla fluidità incostante nella guida cittadina e a volte un po' brusco anche nelle scalate a ritmi sportivi.

TE LA CUCI ADDOSSO Esco dalla città e man mano che la velocità aumenta metto alla prova la protezione del plexiglass. Lo posso regolare su due posizioni e vorrei tenerlo basso, per privilegiare il design, ma per un riparo ottimale decido di alzarlo. Gioco un po' con le regolazioni di motore e assetto (opzionali) finendo per scegliere per entrambi l'impostazione Road, che appare quella meglio accordata alle caratteristiche della moto e quella che garantisce la guida più armoniosa.

ALLA GUIDA Mi piace moltissimo la fluidità con cui la BMW scende in piega e la rotondità rassicurante della sua guida. Rassicurante, con la R1200RS, è una parola ricorrente, in effetti. Apprezzo di meno la strumentazione mista con tachimetro analogico decentrato rispetto al display digitale per contagiri e spie servizi. La velocità è difficile da leggere a colpo d'occhio e in moto non è sempre facile rispettare i limiti di velocità senza il riferimento della lancetta.

QUANTO CONSUMA Sulle curve torno ad apprezzare la possibilità di irrigidire la sospensione posteriore, così da limitare l'affondamento del posteriore: un piccolo vantaggio in piega dove, senza accorgermi, finisco per grattare con le pedane e ogni millimetro extra è il benvenuto. Interessanti i consumi: con un po' di attenzione sono riuscito a consumare appena 5,8 l/100 km in città e 5,1 l/100 km misto extraurbano, stando al computer di bordo.

PREZZI, DOTAZIONI, ACCESSORI Per la BMW R 1200 RS il prezzo è di 14.900 euro, ma come al solito la maggior parte delle dotazioni si pagano a parte: con un menu à la carte o con i tre pacchetti Comfort (490 euro), Touring (1.490 euro) e Dynamic (700 euro). Fanno parte delle dotazioni a richiesta il Dynamic Traction Control (DTC) e l'assetto variabile Dynamic ESA; il sistema keyless, le luci diurne a LED e il computer di bordo; il quickshifter bi-direzionale e le mappature motore aggiuntive Dynamic e User, ma anche le manopole riscaldabili, il cruise control e persino il cavalletto centrale. E la lista non finisce qui.

ABBIGLIAMENTO

CASCO SCORPION EXO-1400 CARBON Casco integrale realizzato in leggerissima fibra di carbonio, lo Scorpion EXO-1400 Carbon sorprende per leggerezza e comfort. I guanciali sono regolabili tramite dei cuscinetti d’aria per trovare la calzata ideale. Buona la ventilazione: le prese d’aria integrate nella calotta permettono di gestire i flussi d’aria in maniera modulare. Contro l'appannamento è presente uno spoiler interno che indirizza il flusso d'aria dove serve e dà manforte alla rinomata visiera interna Pinlock. Molto pratico il visierino parasole a scomparsa, azionabile tramite una leva sul lato sinistro della calotta. Non mancano gli interni sfoderabili e lavabili e la chiusura a doppio anello.

GIACCA IXON FIGHTER Pelle pieno fiore spessa e robusta per questa giacca dal taglio sportivo. Comoda la vestibilità, regolabile tramite i registri in velcro posti ai lati. La parte lombare è di forma allungata ed imbottita. Per la stagione più fredda è prevista un’imbottitura interna amovibile. Le protezioni sono previste su spalle e avambracci e sono certificate CE.

GUANTI IXON RS CIRCUIT HP Guanti dal taglio racing realizzati in pelle di capretto traforata. Gli inserti in pelle elastica su pollice, indice e medio migliorano la vestibilità, mentre alla sicurezza contribuiscono le protezioni certificate su nocche e palmo. Pratica la doppia chiusura sul polso.

JEANS TUCANO URBANO GENOVA GAG Pratico jeans tecnico dal taglio moderno. Il tessuto denim è rinforzato con inserti di fibra aramidica. Sempre in ambito sicurezza ci sono protezioni sulle ginocchia e la predisposizione per quelle sulle anche. Molto pratici gli inserti riflettenti a scomparsa nelle gambe.

SCARPE STYLMARTIN SEATTLE EVO Sneakers dal taglio urbano, prodotte utilizzando pelle vintege ingrassata e idrorepellente. La suola è realizzata in gomma ad alto grip. La sicurezza è fornita dalle protezioni per il malleolo e dall'inserto fluo riflettente sul tallone. La chiusura è a lacci, disponibili in due colorazioni: black/fluo e silver. Il design made in Italy è unisex e rende questa sneaker utilizzabile da uomini e donne. 

 


TAGS: prova prestazioni prezzi test accessori opinioni come va difetti bmw r1200rs