Autore:
Giulio Scrinzi

LA SICUREZZA DEL FUTURO La sicurezza, quando si viaggia su due ruote, è fondamentale: lo sanno bene BMW Motorrad, Honda e Yamaha, che grazie all'impegno congiunto hanno fondato l'anno scorso la conferenza CMC (Connected Motorcycle Consortium), utile a promuovere sistemi cooperativi di trasporto intelligente per moto dagli standard più trasversali possibili ai diversi produttori. Questo è l'obiettivo che le tre Case fondatrici stanno portando avanti, proponendo prototipi in grado di mostrare quelle che saranno le tecnologie in fatto di sicurezza del futuro.

UNA BMW INTELLIGENTE Tra quelli presenti alla convention di quest'anno, ospitata in questi giorni presso il BMW Welt di Monaco, ha spiccato una speciale R 1200RS in versione ConnectedRide, infarcita di sistemi di sicurezza. Qualche esempio? Oltre ad un assistente alla guida per l'attraversamento e per la svolta a sinistra, questo prototipo è in grado di segnalare il diritto di precedenza ignorato attraverso delle misure di allarme, grazie a una comunicazione da veicolo a veicolo (V2V – Vehicle to Vehicle Communication) basata su uno standard condiviso tra diversi costruttori. Ma non è tutto, perchè l'altra tecnologia di spicco che contraddistingue questa R 1200RS ConnectedRide è una speciale funzione di localizzazione estremamente precisa per messo del sistema DGNSS (Differential Global Navigation Satellite System), che le ha consentito di primeggiare sugli altri due prototipi presenti nella conferenza, vale a dire una Honda CRF 1000 L Africa Twin e una Yamaha MT-09 Tracer entrambe realizzate con un'architettura in comune.


TAGS: bmw bmw r 1200 rs 2017 bmw r 1200 rs bmw eicma 2017 bmw 2017 bmw r 1200 rs connected ride bmw cmc 2017 r 1200 rs connected ride cmc 2017