Pubblicato il 02/01/2020 ore 09:31

RICHIAMO IN ARRIVO I proprietari della nuova V85 TT, la crossover di Mandello del Lario, riceveranno entro breve una lettera dalla Casa dell’Aquila per essere avvisati di un richiamo che potrebbe interessare la loro moto. Non un bell’inizio di 2020 per gli appassionati del marchio lombardo, ma si dovrebbe trattare di una cosa di poco conto. La bicilindrica dovrà fare un breve pit-stop presso una delle officine autorizzate o direttamente presso il concessionario ufficiale per fare una verifica che non ci siano problemi a livello di trasmissione finale e di pedane. Nel dettaglio, Moto Guzzi specifica che potrebbe esserci un trafilaggio di olio dalla coppa del giunto cardanico e un non corretto serraggio degli anelli di blocco dei perni delle pedane. Nel caso fosse necessario l’intervento, la Casa di Mandello garantisce che il fermo moto sarà di pochi minuti, necessari per il rimpiazzo della guarnizione nella zona del giunto cardanico oltre alla sostituzione degli anelli di blocco sui relativi perni di fissaggio delle pedane di guidatore e passeggero.

Moto Guzzi V85TT: una bella immagine dinamica durante la nostra prima prova su strada

CONTROLLO GENERALE GRATUITO Per ripagare del disturbo causato da questo inconveniente, Moto Guzzi ha predisposto anche un intervento di check-up gratuito per tutte le V85 TT interessate al richiamo. Questo piccolo, ma gradito pensiero denota quell’attenzione verso il cliente che sicuramente sarà apprezzata da tutti i possessori della crossover italiana e che assicura quella fidelizzazione verso un marchio storico come Moto Guzzi, che grazie alla gamma V7, alla gamma California e alla V85 TT si sta ritagliando uno spazio importante nei sempre più vivaci segmenti delle classiche, delle custom/cruiser e delle enduro/crossover medie.


TAGS: moto guzzi moto guzzi v85tt richiamo moto guzzi richiamo v85tt richiamo guzzi v85tt moto guzzi v85tt 2020