Autore:
Andrea Rapelli

ADVENTOURING Il concetto di avventura si può esprimere in molti modi. Certo è che, quando si parla di moto, il dna adventure piace: in Italia, in testa alle classifiche di vendita ci sono Honda Africa Twin e BMW GS. Due mezzi che si sporcano le ruote volentieri. Quindi, perché non creare una nuova disciplina per chi acquista questo tipo di moto?

TURISMO AVVENTURA L'idea dell'adventouring, cioè il turismo avventura, nasce proprio da qui. Si guida in fuoristrada, si campeggia, si viaggia fuori dalle rotte battute. E con un evento, la Hardalpitour (HAT per gli amici) dove si affrontano per molti km e molte ore paesaggi mozzafiato, lontano dalla civiltà e in gruppo, perché il gioco di squadra è una componente fondamentale.

FMI Per svilupparsi, però, l'Adventouring aveva bisogno di un instradamento, una via da seguire: è arrivata grazie all'impegno di due motociclisti appassionati e appassionanti da ascoltare come Corrado Capra (fondatore associazione Over2000 Riders) e Nicola Poggio (ex PR Yamaha) che sono riusciti nell'impresa. L'Adventouring, infatti, è adesso una disciplina regolarmente riconosciuta dalla Federazione Motociclistica Italiana.

ETICAMENTE CORRETTO Quindi, l'Adventouring si svolge nella natura, su strade a fondo naturale. Ha un codice etico, che prevede di non arrecare danno al paesaggio o disturbare gli altri utenti della montagna, confezionato su misura insieme alla Federazione. Fra l'altro, non c'è cronometro, non si combatte contro il tempo.

STARE INSIEME Ai giri offroad organizzati (di facile e media difficoltà) potete prendere parte con una moto che abbia un peso maggiore di 150 kg (enduro bicilindriche, in pratica): le enduro/cross più specialistiche non sono ammesse. Il calendario è fitto, con ben 20 eventi in programma nella stagione: percorsi e viaggi che possono durare fino a 8 giorni e attraversare gli splendidi scenari di Piemonte, Liguria, Francia, Bosnia o Spagna. Senza fretta e gustandosi paesaggio, cibo e il piacere dello stare insieme.

TUTTO PRONTO La tesi di laurea dell'Adventouring è la Hardalpitour (9-11 settembre 2016) che, quest'anno, si divide su tre livelli, con lunghezze da 160 a ben 800 km. La partenza è a Garessio (CN), l'arrivo a Sestriere (TO). Ma c'è anche la Half-Hardalpitour (1-3 luglio 2016), 12 ore non stop da 250 km, buona parte in notturna. Insomma, di carne al fuoco ce n'è tanta: adesso la palla passa a voi...


TAGS: enduro fuoristrada eventi Half Hardalpitour 2016 adventouring hardalpitour 2016 bicilindriche