Triumph Tiger Sport 660: le prime foto della crossover entry level
Novità moto

Triumph Tiger Sport 660: le prime foto della crossover entry level


Avatar di Danilo Chissalé , il 24/08/21

4 settimane fa - Triumph Tiger Sport 660: foto e caratteristiche della crossover a 3 cilindri

Dopo la Trident, ecco una crossover entry level spinta dal motore a tre cilindri da 660 cc. Le prime foto e le caratteristiche

NUOVE STRADE “Ehi, con la Trident non c’è andata affatto male, non è che possiamo sondare altre strade usando questa piattaforma?”. Detto, fatto. Sullo scoccare della fine dell’estate (o quasi) ecco che la Casa di Hinckley salta fuori con una novità succulenta, proprio come ha fatto lo scorso anno con la Trident 660. Ecco la Tiger Sport 660, la prima crossover entry level con motore a tre cilindri che con la cugina naked condivide tanto, ovviamente motore incluso, condividerà anche il successo nelle vendite? Chi lo sa, ma per ora cerchiamo di capire com’è fatta dalle prime foto inviateci direttamente da Triumph.

DESIGN

Triumph Tiger Sport 660: la mimetica non nasconde le linee principali della moto Triumph Tiger Sport 660: la mimetica non nasconde le linee principali della moto

Partiamo con il design che, nonostante il camouflage (posso avere un pigiama con questa fantasia?), ci dice già molto sull’aspetto della prossima crossover inglese. Sulla Tiger Sport 660 nessun accenno all’heritage della casa britannica, le linee sono moderne, caratterizzate da un doppio faro anteriore accigliato inserito all’interno di un cupolino che pare essere molto protettivo. Anche la vista laterale esalta le differenze con la naked, qui il serbatoio ha un taglio più convenzionale con delle paratie che lo collegano al cupolino anteriore, verosimilmente utili a deviare i flussi d’aria dal busto del pilota. Del posteriore in primo piano non ci sono state fornite immagini nitide, ma andando a cercare il dettaglio si nota un profilo che tende verso l’alto e una sella più spaziosa per ospitare dignitosamente un passeggero, punto debole della naked, che sacrifica la praticità sull’altare del design. Di serie ci saranno delle maniglie a cui appigliarsi mentre tra gli optional le borse laterali rigide, che sembrano di generose dimensioni e prive di telaietti di supporto per il fissaggio.

VEDI ANCHE



MOTORE

Triumph Tiger Sport 660 Triumph Tiger Sport 660

Il motore potrebbe essere uno dei componenti “Plug&Play” tra le due moto. Il tre cilindri in linea da 660 cc, capace sulla Trident di 81 CV a 10.250 giri e 64 Nm a 6.250 giri/min, il 90% di questa è disponibile fin dai 3.000 giri, potrebbe essere trapiantato senza particolare necessità di modifiche. Guardando con attenzione le foto, si nota che il comando del gas e di tipo ride by wire, quindi con molta probabilità ci saranno anche in questo caso due riding mode, Road e Rain, e il controllo di trazione disinseribile. Sulla naked niente cruise control, ma in questo caso potrebbe essere un bel vantaggio da sfruttare sulle rivali, tutte ancora dotate di acceleratore a cavo e dunque prive del mantenitore di velocità. Anche il quickshifter bi direzionale dovrebbe essere presente, almeno come optional.

CICLISTICA

Triumph Tiger Sport 660, vista frontale Triumph Tiger Sport 660, vista frontale

Facendo il gioco del “Trova le differenze” mettendo a confronto le prime foto della Tiger Sport 660 con quelle della Trident si nota che sotto l’aspetto ciclistico le similitudini continuano. Stessa struttura per il telaio in tubi d’acciaio (con il telaietto modificato per ospitare le asole di fissaggio delle borse laterali), stessa forma per il forcellone in alluminio – con forma a banana per poter ospitare il catalizzatore e il terminale di scarico, stesso impianto frenante Nissin, mentre per le sospensioni c’è ancora qualche dubbio. A primo impatto, la forcella potrebbe essere una forcella Showa SFF-BP non regolabile ma potrebbe essere che sulla crossover si opti per un’unità regolabile per poter gestire al meglio l’assetto in caso di moto a pieno carico. Regolazione già presente sul mono ammortizzatore utilizzato dalla Trident e che potrebbe essere trasferiti senza problemi anche sulla Tiger Sport 660. La misura dei cerchi è di 17 pollici sia all’anteriore, sia al posteriore calzati da pneumatici bimescola Michelin Pilot Road 5. Per quanto riguarda il peso bisognerà attendere maggiori informazioni da parte di Triumph, ma se la Trident se la gioca con la MT-07 è probabile che Triumph abbia fatto il possibile per contenere il peso e avvicinarsi ai 196 kg o.d.m della giapponese.

DATA D’ARRIVO

Per quanto riguarda la data d’arrivo e il prezzo, anche in questo caso, bisognerà attendere comunicazioni ufficiali. Comunicazioni che non tarderanno ad arrivare dato che Triumph ci ha comunicato che la moto verrà svelata in versione definitiva nel corso dell’autunno 2021. L’iter che sta seguendo la Casa di Hinckley è molto simile a quello della Trident, ergo, la crossover potrebbe arrivare nelle concessionarie a inizio 2022. Faccio una previsione sul prezzo (che potrebbe essere influenzato dalla dotazione e dagli allestimenti): poco sotto gli 11.000 euro.


Pubblicato da Danilo Chissalè, 24/08/2021

Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox