Pubblicato il 30/03/21

Uno dei più iconici scooter di Suzuki, il Burgman 400, si aggiorna in vista dell’Euro5 con alcune novità tecnologiche. Lanciato nel 1998, quest’icona della Casa di Hamamatsu è stata rinnovata nel 2006 e nel 2018, continuando ad aggiornarsi sotto tantissimi aspetti. Il design rimane pressochè invariato, con nuove colorazioni opache (grigio, nero e silver) abbinati a cerchi blu, per enfatizzare il look sportivo del Burgman 400, impreziosito dalla fanaleria full LED e luci DRL anteriori.

Suzuki Burgman 400 Euro5

MOTORE Gli aggiornamenti continuano con il motore, ora Euro5, caratterizzato da una migliore coppia ai medi-bassi regimi. Nel propulsore monocilindrico da 400 cc (81 x 76 mm), poi, c’è anche la doppia candela per migliorare la combustione, ottimizzare le performance e abbassare i consumi. Anche il tempo d’incrocio delle valvole è stata rivisto per rendere il motore più facile da accendere e più stabile al minimo. Inoltre, questi cambiamenti, portano a un incremento della velocità massima (135 km/h). Ma non è tutto: ci sono anche nuovi profili della camma di distribuzione, con gli iniettori che passano da 16 a 10 fori, con il risultato di gocce di carburante più piccole e più facili da innescare. Infine, nel nuovo scarico ci sono due convertitori catalitici anziché uno, per abbattere ulteriormente le emissioni. Le performance si assestano sui 29,2 CV a 6.300 giri/min e 35,2 Nm a 4.900 giri/min mentre i consumi sono di 25 km/l, grazie a un serbatoio da 13,5 litri (+1,5 l di riserva) l’autonomia si attesta sui 337 km.

Suzuki Burgman 400 Euro5

ELETTRONICA E CICLISTICA Cambia anche l’elettronica sul Burgman 400. C’è un nuovo controllo di trazione che, secondo Suzuki, ha un intervento più fluido soprattutto sulle superfici sdrucciolevoli. Nuova anche l’unita di ABS, più leggera di 36 grammi, e nuovo è anche il Suzuki Easy Start System: basta toccare una sola volta il comando d’accensione per accendere il motore. Confermata invece la ciclistica, con un telaio tubolare e monoammortizzatore posteriore con precarico regolabile su 7 posizioni, davanti c’è un impianto frenante con doppio disco mentre gli pneumatici sono 120/70 “15 e 150/70 “13. Il peso in ordine di marcia è di 218 kg.

L'occhiello per legare la catena al Suzuki Burgman 400 Euro5

PRATICO E VERSATILE Ultima, ma non per importanza, la praticità. Il vano sottosella è da 42 litri ed è in grado di accogliere due caschi, un integrale e un demi-jet, mentre nel retroscudo ci sono due comodi scompartimenti e, uno di questi, ha una presa a 12 Volt. Aggiornato il quadro strumenti, che resta caratterizzato da due quadranti analogici e un piccolo schermo LCD che offre alcuni dati in più come l’autonomia e il consumo istantaneo. Davvero intelligente il piccolo occhiello sotto la pedana destra che permette di fissare una catena direttamente al telaio dello scooter.

PREZZO E DISPONIBILITÀ Il nuovo Suzuki Burgman 400 Euro5 sarà disponibile da Luglio 2021, il prezzo non è ancora stato comunicato. 
 

Suzuki Burgman 400 Euro5

SCHEDA TECNICA SUZUKI BURGMAN 400

  • Lunghezza totale 2,235 mm
  • Larghezza totale 765 mm
  • Altezza totale 1,350 mm
  • Interasse 1,580 mm
  • Altezza da terra 125 mm
  • Altezza sella 755 mm
  • Peso in ordine di Marcia 218 kg
  • Motore 4 tempi, monociclindrico, raffr. Liquido, DOHC
  • Alessagio x Corsa 81.0 mm x 77.6 mm
  • Cilindrata 400 cm3
  • Rapp. Compressione 10.6 : 1
  • Sist. Alimentazione Iniezione carburante
  • Sist. Avviamento Elettrico
  • Sist. Lubrificazione Carter umido
  • Trasmissione CVT
  • Sospensioni Ant Telescopica, molla elicoidale, ad olio, Post Mono ammortizzatore, molla elicoidale, ad olio
  • Incl. canotto/avancorsa 25° / 101 mm
  • Freni Ant Doppio disco, Post Disco singolo
  • Pneumatici Ant 120/70-15M/C 56S tubeless, Post 150/70-13M/C 64, tubeless
  • Sist. Accensione Iniezione elettronica
  • Capacità serbatoio 13.5 L
  • Capacità lubrificante 1.5 L

TAGS: scooter suzuki suzuki burgman 400 Novità 2021