Novità moto Suzuki: in spagna annunciano il ritorno del DR Big
Novità moto

Suzuki rispolvera il DR Big? Dalla Spagna le indiscrezioni


Avatar di Danilo Chissalé , il 06/02/19

2 anni fa - Suzuki riporterebbe alla luce la DR per battagliare con l'Africa Twin

L'iconico modello potrebbe arrivare nel 2020, sviluppato sulla base della V-Strom 1000. Aperta la caccia alla Honda Africa Twin!

NOSTALGIA CANAGLIA Le grandi case, specialmente quelle giapponesi, sono in piena crisi nostalgica. Tutte hanno a listino almeno un modello che ha avuto successo negli anni passati e, dopo un periodo in naftalina, è ritornato più scintillante di prima. Africa Twin, Yamaha Tenéré, Z900RS. Ma è vera nostalgia o è un astuto stratagemma del marketing? Dato il successo dei modelli menzionati scommetterei più sulla seconda ipotesi. Anche Suzuki, stando a delle indiscrezioni provenienti dalla Spagna (un insider dei colleghi spagnoli di Trailridersmag), starebbe pensando di riportare alla luce la DR Big.

QUANDO Di preciso non si sa ancora molto, le informazioni riportate sono ancora vaghe. Sicuramente la DR potrebbe essere una delle novità - in arrivo nel 2020 - annunciate da Suzuki San in occasione di un altro revival, il lancio internazionale della Suzuki Katana a Intermot 2018.

VEDI ANCHE



COME Riproporre la DR con il suo mastodontico monocilindrico al giorno d’oggi sarebbe impossibile, sia per le emissioni inquinanti, sia per le economie di scala: progettare un motore da zero è costoso e Suzuki pondera bene i suoi investimenti. Sarebbe dunque più saggio sfruttare la base valida di un modello già presente a listino come la Suzuki V-Strom 1000: motore bicilindrico potente a sufficienza, sospensioni a lunga escursione, cerchi a raggi, serbatoio XL e un pacchetto elettronico completo.

PERCHÉ Con un nome evocativo e un’estetica migliore rispetto alla attuale V-Strom (tanto valida quanto bruttina) la Suzuki DR (il Big avrebbe ancora senso?) potrebbe andare al confronto con la Honda Africa Twin quasi ad armi pari.

E L’ALTRA? Se dovesse essere vera l’indiscrezione il futuro di un modello di successo come la V-Strom potrebbe essere a rischio. La sovrapponibilità delle due moto sarebbe eccessiva e se la linea della DR dovesse aver successo non sarebbero tempi felici per la V-Strom. Perché dunque non differenziare i due modelli? Con la DR a fare a spallate con l’Africa Twin la V-Strom potrebbe diventare una maxi, magari sovralimentata, oppure assumere una vocazione più stradale rivaleggiando in casa con la nuova Kawasaki Versys 1000. 


Pubblicato da Danilo Chissalè, 06/02/2019
Vedi anche
Logo MotorBox