Pubblicato il 20/12/2019 ore 14:51

SETTANT’ANNI DI SUCCESSI Honda ha un motivo in più per festeggiare Natale quest’anno. Settant’anni fa veniva prodotta la prima D-Type, e oggi la casa giapponese celebra la produzione di 400 milioni di veicoli in tutto il mondo.

DIAMO I NUMERI Il primo stabilimento fuori dal Giappone è stato aperto in Belgio nel 1963, e da allora il numero di fabbriche è sempre aumentato, arrivando al totale odierno di trentacinque stabilimenti in venticinque paesi diversi, sparsi tra Europa, Asia, Africa e America. Nel 1997 Honda ha raggiunto il traguardo di 100 milioni di unità prodotte, 300 milioni già nel 2014. Attualmente, la produzione si attesta sui venti milioni di moto all’anno.

La Honda D-Type prodotta nel 1949

  • 1948 Fondazione di Honda Motor Co, Ltd
  • 1949 Viene messa in vendita la prima Honda, la Dream D-Type
  • 1958 In catalogo arrivano i Super Cub e Super Cub C100
  • 1959 Honda diventa il primo produttore al mondo di motoveicoli
  • 1969 In vendita la CB750, la prima 4 cilindri prodotta su larga scala
  • 1975 Debutta la GL1000 Gold Wing
  • 1986 Debutta la XRV650 Africa Twin
  • 1992 Debutta la CBR900RR FireBlade
  • 2009 Presentata al salone di Tokyo la VFR1200F, prima moto al mondo con cambio automatico a doppia frizione DCT
  • 2014 Honda Super Cub è il motoveicolo prodotto nel maggior numero di esemplari di tutti i tempi, con 87 milioni di unità vendute in 160 Paesi
  • 2019 Le moto con cambio DCT raggiungono le 100.000 unità vendute in Europa

UNA GAMMA RICCA A contribuire al successo e ai numeri di Honda contribuisce sicuramente la sua ricca gamma, che passa da scooter cittadini molto apprezzati come l’SH alle touring iconiche come la Gold Wing, enduro intramontabili come l’Africa Twin, e supersportive dalla potenza impressionante come la CBR1000RR-R Fireblade da 217 CV.
 


TAGS: honda 70 anni honda