Pubblicato il 19/08/20

C’ERA UNA VOLTA L’ESPANSIONE Solo due anni fa, proprio sulle nostre pagine web, si parlava dell’ambizioso progetto di rilancio e “svecchiamento” del brand Harley-Davidson attraverso il programma “More Roads to Harley-Davidson” voluto dall’ex numero uno Matt Levatich. Il piano a lungo termine prevedeva di esplorare nuove strade, diverse da quelle calcate dal marchio del Bar&Shied nel corso della sua storia: la maxi enduro Pan America, modelli di piccola cilindrata prodotti negli stabilimenti asiatici, l’elettrificazione con LiveWire e altri veicoli urbani e il ritorno nel segmento delle roadster con la Bronx 975. I dati poco incoraggianti, la crisi economica e politica con il Presidente USA Donald Trump e frizioni interne hanno portato alle dimissioni dell CEO e con queste una revisione dei piani, More Roads to Harley-Davidson è finito nel cassetto, al suo posto i piani più concreti Rewire e Hardwire voluti dal nuovo direttivo.

BRONX PRIMA SACRIFICATA Prima lo slittamento da fine 2020 al 2021, poi la recente scomparsa dalla lista dei modelli futuri, questa la parabola del declino della roadster spinta dal motore da 975 cc con raffreddamento a liquido. Come si può evincere dalla sezione dedicata alle prossime novità in arrivo in casa H-D, la Bronx è la prima sacrificata, probabilmente di una lunga serie, se le cose non dovessero migliorare. In una recente intervista ai colleghi di Motorcycle.com il nuovo CEO Jochen Zeitz non ha chiarito i dubbi sul suo conto: “In questo momento la adventure touring è l’obiettivo per il 2021, altre decisioni in merito ai nuovi prodotti verranno rivelate in tempo reale, quindi non è qualcosa di cui possiamo o vogliamo parlare ora”. Futuro incerto dunque, anche per la Café Racer che doveva nascere sulla base della Bronx, ma anche per le altre novità, nella nuova strategia si pensa a rafforzare le vendite di cruiser e custom, le uniche divagazioni concesse sembrerebbero solamente la Pan America, appunto, e la LiveWire che non doveva spaccare il mercato, ma non sta rispettando le aspettative al momento.

Sparita tra le novità in arrivo la Harley-Davidson Bronx 975

MAGARI DOPO LA PAN AMERICA… Anche la Pan America non se la passa troppo bene, il suo arrivo era previsto per settembre/ottobre 2020, ma Covid e dati economici non certo incoraggianti ne hanno posticipato l’arrivo al prossimo anno. Quello che è certo è che la nuova piattaforma modulare di motori raffreddati a liquido arriverà, dopo la maxi enduro Harley si concentrerà sulla sua cruiser ad alte prestazioni – spinta dallo stesso motore – e chissà, magari poi sarà nuovamente la volta della Bronx… ma il tempo passa e l’evoluzione tecnologica degli ultimi anni corre rapida, l’attesa eccessiva potrebbe far arrivare sul mercato una moto già obsoleta, errore che in quel di Milwaukee non possono permettersi.

 


TAGS: harley davidson bronx 2020 harley davidson bronx 975 harley davidson bronx prezzo harley davidson bronx uscita harley davidson bronx streetfighter harley davidson bronx cancellata