Pubblicato il 03/04/21

NON MI BASTA MAI Se una e-bike con motore centrale capace di erogare 85 Nm di coppia non vi basta, allora forse è il caso di valutare una bicicletta a trazione integrale. O meglio, viste le potenze in campo, di una S-Pedelec, che qui da noi dev’essere omologata come ciclomotore (e con relativi obblighi di patentino, assicurazione e quant’altro). 

Euronau Defender S Pro, aperta la campagna crowdfunding

TRAZIONE INTEGRALE Per trazione integrale intendo due motori, uno per ruota, capaci di arrivare praticamente ovunque. Le cifre della Defender S Pro di Eunorau sono impressionanti: due motori Bafang da 750 W l’uno, per un totale di 1.500 W di potenza, montati su un telaio full suspended, con una batteria integrata da 672 Wh (volendo nel taglio da 816 Wh), a cui si può anche aggiungere una seconda batteria da 816 Wh, per una riserva di corrente di oltre 1,5 kWh. Praticamente quella di una Kia Sorento full hybrid, per un’autonomia che supera di slancio i 250 km. Chiaramente nell’off-road impegnativo, con i motori sempre sollecitati al massimo, si tratta di un valore destinato a ridursi rapidamente, ma comunque più che ragguardevole!

Euronau Defender S Pro, due motori e 1,5 kWh di batteria

COMPONENTI Il telaio, in alluminio, è disponibile in due taglie: la più piccola non ha spazio per la capienza maggiore della batteria, ma può comunque montare quella aggiuntiva, per una capacità complessiva di 1,488 kWh. La sospensione anteriore è una RST idraulica, mentre al posteriore c’è una DNM ad aria; il cambio è uno Shimano Alivio a nove rapporti, i freni sono a disco sia davanti che dietro. Non è componentistica al top di gamma, ma considerato il prezzo estremamente competitivo della Defender S Pro, si tratta di un buon compromesso. Il display è un LCD a colori.

Euronau Defender S Pro, a meno di 2.000 euro

FINANZIATA DAL BASSO Al momento la Defender S è protagonista di una campagna di crowdfunding su indiegogo, che permette di prenotarne una per 1.999 dollari, ossia 1.698 euro (spese di spedizione escluse, naturalmente). In alternativa c’è anche la versione con un solo motore, prenotabile a 1.799 dollari (1.528 euro). Una volta conclusa la raccolta fondi, a maggio inizierà la produzione vera e propria, con le consegne previste per l’inizio dell’autunno. Nonostante le campagne di crowdfunding siano da prendere sempre con una certa cautela, Eunorau è un’azienda con sede a Hangzhou, in Cina, ma con magazzini su tre continenti, e che vende bici elettriche principalmente online. Un marchio piuttosto sconosciuto dalle nostre parti, ma attivo da circa una decina d’anni. Da farci un pensierino?

SCHEDA TECNICA DEFENDER S PRO

Motori Bafang Fat Tire 750W x2
Telaio Alluminio 6961
Forcella RST, 75 mm di escursione
Sospensione DNM A0-42RC, 165 mm
Velocità massima 55 km/h
Autonomia 130 km (singola batteria)
Capacità batteria 672 Wh (816 Wh a richiesta)
Capacità 2a batteria 816 Wh
Acceleratore A pulsante
Luci LED davanti e dietro
Cerchi 26” in lega leggera
Pneumatici Kenda Sport 26 x 4.0”
Cambio Shimano Alivio 9 rapporti
Freni A disco, 180mm con cut-off

TAGS: video e-bike crowdfunding indiegogo e-mtb s-pedelec eunorau defender eunorau defender s pro e-bike 2wd