Logo MotorBox
Moto novità 2024

Yamaha Y-AMT, ecco il nuovo cambio manuale automatico


Avatar di Michele Perrino , il 25/06/24

2 settimane fa - Anche Yamaha presenta il cambio automatico, Y-AMT: ecco come funziona

Cambio automatico Yamaha Y-AMT: come è fatto, come funziona
Yamaha presenta Y-AMT, il cambio manuale automatico di nuova generazione: scopriamo come è fatto e come funziona

Prima BMW Motorrad con l'ASA – Automated Shift Assistant – poi subito a ruota KTM con la 1390 Super Adventure Rally AMT. Ora anche Yamaha esce allo scoperto e presenta Y-AMT, Yamaha Automated Manual Transmission, vale a dire il cambio manuale automatico. Scopriamo come è fatto e come funziona.

LA FILOSOFIA Dietro il nuovo cambio manuale automatico di Yamaha c'è la filosofia Jin-Ki Kanno, che enfatizza il piacere di un pilota che si sente davvero in simbiosi con la propria moto. Il cambio di marcia con una mano, al posto di una combinazione mani-pedali – spiega Yamaha – non è solo più veloce, ma richiede anche meno tempo di riflessione, permettendo al pilota di concentrarsi su acceleratore, freno, sull'angolo di inclinazione, sulla posizione del corpo e sull'aderenza degli pneumatici. Come dire che, tolto un passaggio più complesso – resta da vedere se tutti i motociclisti la penseranno così – ci si può godere il resto del piacere dell'andare in moto: ecco perchè il pedale del cambio non sarà installato sui modelli con Y-AMT.

IN MANUALE Il pilota potrà scegliere se utilizzare il cambio in modalità manuale, MT, o in automatico, AT. Con la prima modalità basterà un semplice tocco: indice e pollice si occuperanno di salire o scendere di marcia, toccando tramite due leve, una leva con il simbolo ''+'' e una col simbolo ''-'', ovviamente la prima per passare al rapporto successivo, la seconda per scendere di marcia. Yamaha promette un maggiore divertimento nella guida sportiva, massimizzando le caratteristiche di potenza e coppia dei motori crossplane e delle modalità di guida più sportive, con velocità e precisione nelle cambiate più costanti rispetto agli ultimi sistemi quickshifter.

Yamaha Y-AMT: si cambierà marcia con due tasti Yamaha Y-AMT: si cambierà marcia con due tasti

VEDI ANCHE



IN AUTOMATICO Optando per la modalità AT, vale a dire l'automatica, il pilota potrà scegliere tra due diversi programmi tramite la pressione del pulsante ''mode'': con ''D+'' il cambio di marcia è più sportivo, mentre in ''D'' l'esperienza di cambio è più morbida, mantenendo bassi i giri/min. Dalla modalità AT il pilota può scegliere in qualunque momento di tornare alla modalità MT, cambiando manualmente usando i pulsanti ''+'' e ''-''.

VENT'ANNI DOPO Yamaha, con lo sviluppo del sistema YCC-S, Yamaha Chip Controlled Shift, per la sport-tourer FJR1300, quasi vent'anni fa presentava un sistema ad attuazione automatica della frizione idraulica che permetteva al pilota di cambiare marcia manualmente utilizzando una leva del cambio. Grazie allo sviluppo tecnologico di Yamaha ora si è giunti all'Y-AMT che utilizza due attuatori elettrici che lavorano al posto di mano e piede del pilota. Yamaha ha cercato di contenere ingombri e peso del sistema, che è di 2,8 kg

SU QUALI MOTO Yamaha inizierà a introdurre l'Y-AMT in una serie di modelli nel prossimo futuro, integrando questa innovazione nella guida sportiva, nei viaggi e negli spostamenti urbani. Insomma, non solo Tracer e Ténéré, ma anche il mondo naked e perché no anche quello delle sportive. Vi terremo aggiornati.


Pubblicato da Michele Perrino, 25/06/2024
Tags
Gallery
Vedi anche