Pubblicato il 04/05/20

MAL D'AFRICA La Dakar è da diversi anni che non solca più i terreni africani: prima di passare negli Emirati Arabi ha percorso in lungo e in largo il Sudamerica. Attualmente, il rally africano più importante è l’Africa Eco Race, competizione nella quale Alessandro Botturi ha centrato più volte la vittoria. Gli organizzatori hanno già previsto le tappe per il 2021. Tra Marocco, Mauritania e Senegal, la competizione apre le porte a una nuova categoria non competitiva dedicata alle BMW GS.

TUTTOFARE Se in garage avete una maxi enduro bavarese (dai 650 cc in su) e volete arrivare fino al Lac Rose in Senegal con il vostro passo, senza quindi l’ansia del cronometro, da oggi potete farlo. Le doti fuoristradistiche delle BMW GS, compresa la 1250, le conosciamo bene, anche perché le più grandi della famiglia “Gelande Strasse” vengono messe annualmente alla prova nel GS Trophy. Questa nuova categoria segna anche il ritorno dei bicilindrici nei rally africani

INFO E COSTI Le iscrizioni alla Africa Raid GS sono aperte fino al 1 novembre 2020, ed è dedicata a tutti i possessori di GS “standard” e Adventure con un’autonomia minima di 400 km e una cilindrata dai 650 cc in su. Le tappe sono 12, di cui 5 in Marocco, 6 in Mauritania e una in Senegal. La tassa d'iscrizione è di 9.800 euro: per maggiori informazioni potete visitare il sito ufficiale della competizione.


TAGS: rally bmw fuoristrada africa eco race bmw r 1250 gs adventure