Benda VTR-300: la sportiva cinese con motore a V e turbo
Novità moto

Motore bicilindrico a V e turbo, ecco la Benda VTR-300. Top o Flop?


Avatar di Danilo Chissalé , il 21/01/21

10 mesi fa - Dalla Cina arrivano indiscrezioni sulla sportiva con motore a V e turbo

La Benda VTR-300 passerebbe inosservata se non fosse che il suo motore è un bicilindrico a V di 300 cc... sovralimentato con il turbo

SCONOSCIUTA MA… Alzi la mano chi conosce la Benda. Non temete, le mani sono pochissime anche perché la Benda Motor, di proprietà Zhejiang Changling Binjiang Motorcycle Co., ha sempre prodotto moto e scooter di piccola cilindrata per il mercato domestico. Fino al 2013, anno in cui ha deciso di puntare a Ovest diritto verso l’Europa con modelli di maggior cilindrata (e ispirazione nelle linee). Per festeggiare il Capodanno cinese, Benda ha annunciato 3 novità per il 2021: una cruiser, una naked 700 e una sportiva. A catturare la mia attenzione è stata proprio quest’ultima, la Benda VTR-300 Turbo.

VEDI ANCHE



NOME E POCO PIÙ Allora, il nome di questa sportiva è l’unica cosa che sappiamo, anche le linee sono ancora misteriose, eccezion fatta per l’immagine di copertina che ne delinea giusto i profili. Proprio dal nome, però, si possono dedurre tante cose. La cilindrata, ovvero 300 cc o giù di lì, motore piccolo dunque, che a rigor di logica dovrebbe essere lo stesso bicilindrico a V raffreddato a liquido utilizzato dalla bobber già esistente BD300. La peculiarità che ha fatto drizzare le antenne è la sovralimentazione con il turbo.

TURBO Questa soluzione ha caratterizzato le maxi moto degli anni ’80 per poi finire nel dimenticatoio dopo poco. Il perché lo abbiamo analizzato in questo articolo, ma la sovralimentazione pare stia tornando di moda. Kawasaki ne ha fatto una famiglia – seppur utilizzando il compressore volumetrico – Yamaha ha nel cassetto un motore 3 cilindri turbo (probabile sostituto del 4 cilindri della MT-10?) e anche Suzuki ha depositato diversi brevetti. Il motore sovralimentato con il turbo permette di abbassare le emissioni senza compromettere le prestazioni che, anzi, ne trovano beneficio. Certo, il nome VTR potevano risparmiarselo, la VTR bicilindrica con motore a V sarà sempre e solo una… ed è stata prodotta un po’più in là, da dei giapponesi tanto talentuosi nel realizzare motociclette.


Pubblicato da Danilo Chissalè, 21/01/2021
Vedi anche
Logo MotorBox