Pubblicato il 22/01/21

UN APRILIA DA TROFEO La notizia era nell’aria, specialmente dopo aver pizzicato una moto allestita “pronto pista”: nasce il Trofeo Aprilia Racing RS 660. Stando a quanto dichiarato da Aprilia, l’idea del Trofeo RS 660 nasce dal fatto che la nuova bicilindrica, una delle moto più attese degli ultimi anni, capace di rivoluzionare il concetto di sportività, è così leggera ed efficace tra le curve che, pur essendo concepita per essere fruibile quotidianamente su strada, è capace di trasformarsi con poche modifiche in una moto estremamente veloce e divertente tra i cordoli.

SCUOLA DI CAMPIONI Il nuovo trofeo affianca il già esistente progetto Aprilia Sport Production, nato per portare in pista giovanissimi piloti a partire dagli 11 anni di età in sella alle “piccole” RS 250 SP, e in collaborazione con la Federazione Motociclistica Italiana, punta a diventare il “serbatoio” dei giovani talenti del futuro. Un naturale proseguimento, dunque, propedeutico alla guida delle più prestazionali Supersport o Superbike, se non addirittura i prototipi.

Aprilia RS 660 Trofeo

DUE FORMULE Il Trofeo RS 660 nasce con 2 formule: “all inclusive”, per sentirsi un vero pilota ufficiale, seguito dalla struttura BK Corse, o Challenge, in cui la gestione della moto è affidata al pilota in tutto e per tutto. Per la prima formula 21 moto - metà dei posti disponibili sullo schieramento - saranno gestite direttamente da Aprilia, tutti i servizi di preparazione e manutenzione delle moto. I piloti non dovranno perciò fare altro che presentarsi in circuito per correre, seguiti da tecnici e meccanici qualificati. In ogni weekend di gara le moto saranno inoltre assegnate ai partecipanti attraverso un sorteggio, per sottolineare ulteriormente la parità di trattamento e valorizzare al massimo il talento dei migliori piloti. La seconda soluzione è la più adatta per gentlemen rider più o meno esperti e di tutte le età, alla ricerca di un trofeo divertente e accessibile. A loro sarà riservata una speciale classifica di gara e di campionato separata, denominata “Challenge”.

I COSTI Entrare a far parte della “Aprilia Racing Area”, la formula “all inclusive” ha un costo pari a 34.900 Euro più IVA e consente ai piloti di concentrarsi esclusivamente sulla guida, includendo:

 

- Iscrizione al Trofeo Aprilia Racing RS 660;

 

- Disponibilità della moto e relativa gestione per tutti i weekend di gara e test pre-stagionale;

 

- Supporto tecnico e analisi telemetria con tecnici dedicati;

 

- Fornitura benzina, pneumatici e materiali di consumo;

 

- Servizio hospitality e catering nel paddock;

 

- Kit abbigliamento teamwear;

 

- Franchigia di 2000 euro sul ripristino da cadute;

 

- Servizio fotografico stagionale.

 

Inoltre Aprilia Racing seguirà costantemente da vicino tutti i piloti iscritti, curando la crescita e la valorizzazione sportiva dei più giovani e meritevoli. In palio per il campione del Trofeo anche una Aprilia RS 660, versione stradale. Per chi vorrà gestire in autonomia l’esperienza la moto “pronto gara” è proposta al prezzo di 17.950 Euro, IVA inclusa.

COME CAMBIA LA MOTO Come abbiamo avuto modo di provare nel nostro primo contatto (qui il link alla prova con video) la base di partenza della RS 660 è validissima, ma per affrontare il Trofeo Aprilia Racing ha pensato a qualche modifica per alzare ulteriormente l’asticella. La componentistica è di tutto rispetto: sospensioni Öhlins, freni Brembo con pastiglie racing dedicate, filtro aria specifico Sprint Filter e scarico SC Project, a cui si aggiungono la carena Cruciata Racing in vetroresina e componentistica Spider Racing. La verniciatura è curata dalla Carrozzeria Zanasi, già partner di Aprilia Racing in MotoGp e per le serie speciali. L’ergonomia è stata adeguata a un utilizzo su pista, con semimanubri più bassi e pedane arretrate. Fornitore degli pneumatici è Pirelli, con coperture Supercorsa V3 SC1. L’allestimento pronto gara è uguale per tutti e sono consentite soltanto le consuete regolazioni sul set-up, senza poter sostituire o modificare alcun particolare. Migliora leggermente la potenza, che sale a 105 CV (contro i 100 del modello di serie) garantendo un ottimo rapporto peso potenza, considerando anche il peso a secco di 153 kg a secco.

DATE E PISTE Il neonato Trofeo si inserisce nel programma del CIV - Campionato Italiano Velocità - e si svolgerà su sei gare, racchiuse in cinque fine settimana. Si parte da Misano il 16 maggio, a cui seguiranno le date di Imola (4 luglio), Misano (25 luglio, gara doppia), Mugello (29 agosto) e Vallelunga (10 ottobre). Nel mese di marzo è in programma una giornata di test pre-stagionali durante la quale i piloti già iscritti alla Aprilia Racing Area, ma anche tutti i piloti interessati a partecipare al Trofeo, potranno provare la Aprilia RS 660 Trofeo.

LE DICHIARAZIONI DI APRILIA In chiusura le dichiarazioni di Massimo Rivola, AD di Aprilia Racing, e Romano Albesiano, Direttore Tecnico di Aprilia Racing, che spiegano come nasce l’idea e perché è utile per sviluppare i nuovi campioni del motociclismo tricolore “L’idea di questo Trofeo è nata in maniera naturale – afferma Rivola -, appena ci siamo resi conto di quanto la nuova RS 660 non sia soltanto bella da vedere, ma anche da guidare. È una moto con un eccellente equilibrio dinamico e in Aprilia Racing abbiamo deciso di sfruttarlo e trasferirlo subito in una competizione in pista che si inserisce perfettamente in quello che è il nostro impegno per portare in gara i giovani piloti. Lo scorso anno ha esordito la piccola Sport Production, ora vogliamo creare un percorso di crescita coerente, che iniziando appunto dalla RS 250 SP possa passare per il Trofeo RS 660, rivolgendosi a ragazzi ambiziosi, che hanno sempre in mente il sogno della MotoGP”. “Con la RS 660 Trofeo offriamo un prodotto di assoluta qualità al costo più competitivo possibile - spiega Romano Albesiano, Direttore Tecnico Aprilia Racing Si tratta di una moto con un potenziale non solo nettamente superiore alle SuperSport 300, ma addirittura capace di segnare tempi sul giro molto vicini alle più potenti SuperSport 600, soprattutto su tracciati più guidati. Sommando tutti questi elementi, qualità del prodotto, prestazioni e tempi sul giro, valorizzazione dei piloti, crediamo che la nostra sia una proposta assolutamente unica”.“Nonostante la RS 660 sia nata per un utilizzo prevalentemente stradale, il suo DNA sportivo è subito emerso chiaramente - continua Albesiano Tecnici e collaudatori che hanno sviluppato la versione di serie, gli stessi che si sono occupati della Aprilia RSV4, hanno fatto un lavoro eccellente, centrando l’obiettivo di realizzare una moto sfruttabile quotidianamente su strada, ma che ha rappresentato un’ottima base per ottenere una moto efficace in pista, grazie alla sua leggerezza e a un ottimo bilanciamento”.

 


TAGS: Trofeo Aprilia Racing RS 660 Trofeo Aprilia Racing RS 660 date Trofeo Aprilia Racing RS 660 costi Trofeo Aprilia Racing RS 660 piste Trofeo Aprilia Racing RS 660 calendario