Pubblicato il 21/04/20

INVITO AI CORDOLI Sarà anche vero che i giovani alle moto preferiscono la tecnologia e altre distrazioni, d’altronde come biasimarli: a cavallo tra gli anni ’80 e ’90 ci fu il boom delle sportive, il Campionato Italiano Sport Production aveva più partecipanti del Giro d’Italia e non c’erano i social media, oggi invece nascono web star ogni due secondi e, a dirla tutta, le moto attuali non sono nemmeno lontanamente paragonabili a quelle che facevano sognare noi. Aprilia prova a invertire la tendenza con la nascita della RS 250 GP e il ritorno del Campionato Italiano Sport Production in collaborazione con la FMI.

TUTTI I SEGRETI La neonata “duemmezzo” è una moto non omologata per la circolazione stradale – gran peccato aggiungo io – nonostante ciò è stretta parente della Aprilia RS 125 che tutti i ragazzi possono trovare nei concessionari per sentirsi dei provetti piloti da GP. Ovviamente non sono mancate le modifiche durante la realizzazione del progetto, che ha potuto contare anche su partner d’eccezione come Ohvale, Marchesini, Brembo, SC Project e Öhlins. Ci svela tutti i segreti della RS 250 GP l’Ing. Romano Albesiano, responsabile di Aprila Racing nonché papà della mitica RSV4, capace di vincere 4 mondiali SBK, nel video qui sotto! Buona visione, io nel frattempo vado a chiedere uno sconto anagrafico per partecipare al campionato!

 


TAGS: aprilia rs 250 aprilia Aprilia Sport Production aprilia rs 250 gp aprilia rs 250 sport production scheda tecnica