Pubblicato il 29/01/21

DOVE LA TROVO? Sarà forse capitato anche a voi: vorreste tanto comprare una nuova bicicletta, magari elettrica, magari approfittando del bonus mobilità e dei rimborsi previsti per gli acquisti legati alla mobilità sostenibile, ma non trovate il modello che volete. In alcuni casi, non trovate proprio nulla. Malgrado la situazione sia leggermente migliorata nelle ultime settimane, non c’è dubbio che i tempi di consegna delle biciclette e delle e-bike hanno raggiunto livelli da automobili premium, con attese a volte superiori anche ai sei mesi. Come mai? Il ritardo parte da lontano, ma ci colpisce da vicino, e si chiama Covid19.

Mercato biciclette 2021: i componenti non si trovano, il mercato rallenta

MANCANO I PEZZI I fornitori di componenti, specialmente asiatici, hanno subito forti rallentamenti nella produzione degli ultimi mesi, e gli effetti cominciano a vedersi anche qui da noi: come abbiamo avuto modo di verificare parlando con alcune aziende italiane, il problema della scarsa reperibilità delle biciclette nei negozi è proprio la mancanza di componentistica (freni, cambi, gruppi trasmissione...) che rallenta tutta la filiera produttiva. A questo, come si legge nell’ultimo comunicato di ANCMA (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori), si aggiunge l’aumento dei costi di trasporto via mare, la carenza di container, difficoltà e rallentamenti generici nella logistica portuale

Mercato biciclette 2021: un'opportunità di crescita anche in Italia?

PARADOSSALE Si sta creando così un assurdo paradosso, per cui uno dei settori dei trasporti con il più alto tasso di crescita e una domanda altissima, non riesce a far fronte alle richieste dei consumatori, generando uno stallo di cui non si vede l’uscita. ANCMA sottolinea “lo sforzo che tutto il comparto sta mettendo nel soddisfare la crescente domanda di biciclette”, ma non è sufficiente. È importante, si legge nella nota, che “mercato e istituzioni conoscano la complessità dei fattori esterni che l’industria delle due ruote a pedale sta fronteggiando, proprio in un momento di grande ampliamento della domanda e dell’interesse attorno alla bicicletta”. 

Mercato biciclette 2021: la richiesta di ANCMA al governo

UN’OPPORTUNITÀ? Il “vuoto” che si sta creando potrebbe rivelarsi anche una buona occasione di investimenti e di crescita per il nostro paese, sottolinea ANCMA, perché “apre a nuove sfide e a prospettive di sviluppo della produzione di componentistica direttamente sul suolo nazionale, dove si concentrano know-how e capacità”. Per questo, però, serve che il Governo metta in campo interventi a sostegno del costo del lavoro e supporto agli investimenti, che potrebbero portare occupazione e valore in un settore in forte espansione.


TAGS: biciclette ancma e-bike Coronavirus bikenocomy mercato bici