Pubblicato il 14/07/20

GRANDE FESTA Un concetto di motocicletta nato nell’autunno del 1980 e che fonda le sue radici nelle gare nel deserto, la BMW R 80 G/S ha dato vita a una delle dinastie di moto più longeve e apprezzate nel panorama motociclistico che, quest’anno, è pronta al suo 40° anniversario. La “Gelande Straße” si è subito fatta apprezzare per la sua capacità di tuttofare: da moto per il fuoristrada, adatta per il turismo oppure utilizzabile in città o nell’uso quotidiano come commuter di lusso. Nella sua storia si contano decine e decine di modelli diversi e più di 1.200.000 moto vendute.

La dinastia delle BMW GS, nata nel 1980, compierà 40 anni a fine 2020

TRATTI SOMATICI Nella storia ci sono stati diversi modelli a segnare delle epoche, ma quella che più ha a lasciato il segno sono stati quelli con il motore boxer. Dopo la capostipite R 80 G/S, la R 1100 GS del 1994 è stata l’antesignana nel segmento delle maxi enduro: il motore veniva utilizzato come parte stressante, la sospensione anteriore era di tipo telelever, quella posteriore paralever con trasmissione a cardano, e soprattutto c’era già l’ABS (come optional). Tutti questi dettagli sono rimasti anche nell’ultima 1250 GS, ma il motore a cilindri contrapposti è stato rinnovato completamente nel corso degli anni. Nel 2009 presentava due alberi a camme in testa (DOHC) per cilindro, ed erogava 110 CV. Nel 2013 invece è arrivato il raffreddamento a liquido, e la potenza è salita a 125 CV. Come se fosse impossibile incrementare ulteriormente la potenza su un motore simile, ecco che BMW introduce la fasatura variabile e aumenta di 50 cc la cubatura del boxer. La scheda tecnica della BMW R 1250 GS parla di 136 CV e 148 Nm, e i numeri di vendita la pongono al vertice delle classifiche. 

BMW R 1250 GS HP: vista frontale

LE SORELLE MINORI Ma oltre alle “maxi” GS, ci sono anche i modelli più piccoli che hanno scritto capitoli importanti nella storia di BMW. La F 650 GS del 1993, la prima ''piccola GS'', è stata apprezzata per il suo monocilindrico da 47 CV che la rendevano facile e versatile. Nel primo decennio del XXI secolo invece è il turno della bicilindrica F 800 GS, che rappresentava a pieno lo spirito delle maxi enduro di BMW (nonostante i cilindri paralleli) mentre la F 650 GS ha guadagnato potenza fino a raggiungere quota 700 cc nel 2016. Un capitolo importante lo ha aperto anche la G 310 GS, la porta d’accesso per la gamma di enduro stradali della Casa dell’Elica. E sarà proprio lei una delle protagoniste di questo inverno: le voci che BMW rinnoverà la gamma 310 dal punto di vista tecnico (motore Euro5) e di dotazioni (come i fanali a LED e strumentazione TFT) si fanno sempre più insistenti. Non si esclude nemmeno un’edizione 40° Anniversario della GS, visto che nel 2010 era stata fatta l’apprezzatissima 30th Anniversary Edition.


TAGS: bmw bmw gs bmw r 1250 gs 40 Anniversario BMW R 80 G/S