Listino prezzi Yamaha MT-09 (MY 2021)

Yamaha MT-09

Moto da Hooligan, con il motore a farla da padrone, ma rispetto al passato ora offre anche di più. Ottimo il balzo in avanti tecnologico. La versione SP è quella meglio rifinita e con componentistica migliore

MY 2021 A partire da 9.499 €
Scheda tecnica
Marca / ModelloYamaha MT-09
Prezzi a partire da: 9.499 €
Omologazione: Euro5
Valutazione Media:
PRO

Motore: il CP3 è perfetto per una fun-bike come al Yamaha MT-09

Prezzo: l'offerta Yamaha era già allettante, ma con la nuova elettronica il prezzo non è schizzato alle stelle

 

CONTRO

Finiture: alcuni dettagli sono poco curati, peccato perchè in generale la qualità percepita è migliorata

 

Quale versione scegliere

La MT-09 è talmente migliorata che quasi mette in dubbio la MT-09 SP. A ben vedere, però, oltre alle finiture più curate la componentistica più pregiata della seconda fa la differenza

Quale colore scegliere

Icon Blue, Tech Black, Storm Fluo, Icon Performance (solo per SP)

Listino Yamaha MT-09
Com'è la MT-09?

Rispetto alla generazione precedente cambia tutto: design, motore, telaio, ciclistica ed elettronica. Il design futuristico piace oppure no, mentre il balzo in avanti tecnologico è indubbio: Yamaha ha introdotto la piattaforma inerziale IMU a 6 assi, grazie a lei sulla MT-09 ci sono aiuti alla guida ancora più evoluti come ABS cornering, traction control cornering, slide control e anti impennata. Il motore CP3 cresce fino a 889 cc, grazie all’alesaggio maggiorato di 3 mm. La scheda tecnica ora dichiara 119 CV 10.000 giri/min e 93 Nm a 7.000 giri/min, ben 1400 giri/min prima che sull’attuale tre cilindri. A livello ciclistico c'è da segnalare un nuovo telaio, nuovo forcellone, l’impianto frenante che potrà contare su una nuova pompa freno Nissin, a tutto vantaggio del feeling e della prestazione frenante. Anche per quanto riguarda le sospensioni c’è stato un upgrade: all’anteriore una nuova forcella KYB con steli da 41 mm completamente regolabile (con steli più corti ma escursione confermata a 130 mm). Completamente regolabile è anche il monoammortizzatore posteriore, che è stato rivisto nei leveraggi. Diminuisce il peso: 189 kg in ordine di marcia, 4 in meno rispetto alla precedente MT-09. Le finiture lasciano a desiderare, meglio sulla SP che ha sospensioni più raffinate e altri accorgimenti

Come va la MT-09?

Il protagonista, proprio come sulla vecchia moto, rimane il motore CP3, uno dei più divertenti da utilizzare su strada. I controlli elettronici funzionano in maniera esemplare. Anche utilizzando le mappature più spinte a passo spedito intervengono in maniera silenziosa, questo è positivo sia sotto l’aspetto dell’esperienza di guida, sia su quello di sicurezza. Rispetto al passato il comparto sospensioni digerisce meglio le asperità e la sensazione è che l’intero sistema sospensioni/telaio lavori in simbiosi come un’orchestra. Certo, i trasferimenti di carico ci sono ancora, per chi vuole il massimo la SP è la scelta corretta. Ottimo il comportamento dell'impianto frenante, davvero migliorato. 

Logo MotorBox