Pubblicato il 25/06/21

Ve lo avevo proposto perché il video The Pitch di Toyota per lanciare la GR Supra negli USA è ironico, spettacolare e deliziosamente oltraggioso nei confronti del politically correct dilagante. Il video in questione si conclude con uno scenografico salto in controluce, che potrebbe facilmente essere interpretato come un fake. E invece...

DIETRO LE QUINTE Come si vede dal video qui sopra, tratto dal canale YouTube di Papadakis Racing, non è una realizzazione virtuale in CGI e non è nemmeno un modellino telecomandato o sparato su per la rampa da un cannone ad aria compressa. Il salto con la Supra lo hanno fatto davvero, e con uno stutnman in carne e ossa al volante. Il che, di base, non stupisce forse più di tanto. Almeno fino a quando il dietro le quinte non mostra come è stato predisposto l'atterraggio: niente rampe discendenti, l'auto, e il pilota che stava a bordo, sono stati fatti schiantare contro una lunga fila di scatole di cartone ammonticchiate. Ma veramente?

Il salto della Toyota GR Supra nel video The Pitch

NON PROPRIO INDENNE Più riguardo il filmato dietro le quinte e più mi immagino Khaby Lame che mostra su Instagram alla troupe altri stunt fatti con rampe discendenti ad accompagnare l'atterraggio delle auto dopo il volo. Fatto sta che quella dei cartoni sarebbe una pratica consolidata nel mondo del cinema. E poco importa se l'impatto è talmente duro da danneggiare pesantemente l'auto e mettere a rischio l'incolumità dello stuntman. Non a caso, l'auto è uscita dallo stunt con le gomme posteriori a terra (forse conseguenza della rottura dei cerchi) e le sospensioni posteriori danneggiate.

La Toyota GR Supra sta per atterrare nelle scatole di cartone

LE MODIFICHE ALL'AUTO La Supra impiegata nella ripresa del salto era stata modificata rimuovendo gran parte degli interni. Al loro posto sono stati installati un roll-bar a gabbia molto più robusto di quelli che si usano nel motorsport e un sedile avvolgente fatto su misura, con cinture di sicurezza racing a 6 punti. Inoltre è stata aggiunta parecchia zavorra per appesantire la coda dell'auto, così da impedire che durante il volo ruotasse in avanti e finisse per atterrare di muso.

La Porsche Cayenne usata per le riprese del video The Pitch con la Toyota GR Supra

I MEZZI PER LE RIPRESE Le riprese dello stunt si sono svolte nella città di San Pedro, vicino al porto di Long Beach. La rampa di lancio è stata coperta di polvere a bella posta, perché l'auto decollasse in quella che sembra una nuvola di fumo. Dopo aver calcolato la giusta velocità, lo stuntman Andy Bell ha compiuto con la GR Supra un salto di circa 30 metri prima di sfondare le scatole. Il video mostra tutta la preparazione e continua con altri succosi dettagli sui mezzi utilizzati per le riprese: da un drone con otto eliche realizzato espressamente a una Porsche Cayenne con braccio di ripresa robotizzato.

Toyota GR Supra, backstage del video The Pitch: la postazione nel bagagliaio della Porsche Cayenne camera car

LA CAYENNE CAMERA CAR La Cayenne camera car ha bisogno di 5 persone per funzionare: il guidatore, ovviamente, accanto al quale siede il regista. Dietro ci sono il direttore della fotografia e l'operatore del braccio  meccanico con la sua console dedicata. Nel bagagliaio c'è la postazione per l'addetto alla messa a fuoco. In totale, a bordo, ci sono 7 monitor. Quasi quasi è ancora più cool la Cayenne con la telecamera della Supra.


TAGS: toyota gr supra video youtube video supra stunt video youtube video toyota supra