Anniversari

Skoda Octavia RS, 10 anni fa il record a Bonneville. Video ricordo


Avatar di Lorenzo Centenari , il 19/08/21

1 mese fa - Il primato 2011 di Octavia RS tra i motori 2 litri resta imbattuto

Il primato 2011 di 365,4 km/h stabilito da Octavia RS tra i motori 2 litri turbo resta imbattuto. Riguarda il video dell'impresa

SPEEDY SKODA Non sorge spontaneo, associare il marchio Skoda a un record del mondo. Non, almeno, se il record in questione viene conquistato nella disciplina dello sprint. E invece, esattamente un decennio fa, a stabilire - sul Lago Salato di Bonneville, nello Utah - il primato di categoria di velocità su terra, fu proprio una Octavia RS. Alle 07:45 ora locale di venerdì 19 agosto 2011, un esemplare appositamente preparato - alla guida il giornalista Richard Meaden - diventa ufficialmente l'auto di produzione a induzione forzata da 2,0 litri più veloce al mondo, registrando una velocità - omologata dalla Southern California Timing Association (SCTA) - di 365,4 km/h. In gallery, il video dell'impresa.

VIAGGIO NEL TEMPO Per celebrare l'occasione, Škoda UK ha completato un restauro della Octavia vRS 2011 (questo il nome di Octavia RS per il mercato britannico), riportandola alle stesse specifiche di allora. L'auto è stata poi messa alla prova nel catino ad alta velocità del Millbrook Proving Ground (vedi gallery).

VEDI ANCHE



ANEDDOTI Sebbene la Octavia ''Salt Spec'' del 2011 sia diventata la prima Škoda a detenere un record ufficiale di velocità su terra, battendo il precedente benchmark di oltre 11 secondi, l'obiettivo originale del team Škoda UK era in realtà quello di infrangere la barriera delle 200 miglia orarie. Solo dopo aver superato quella soglia, la squadra capì che il record esistente poteva essere battuto. Detto, fatto.

RITOCCHINI Basata su una Octavia vRS 2.0 TSI di produzione, la ''Bonneville special'' richiese ampie modifiche. Lavorando a una scadenza quasi impossibile, gli aggiornamenti chiave includevano un sistema di iniezione modificato per fornire più carburante al motore (otto iniettori) e un sistema di raffreddamento che beneficiava dell'aggiunta di un radiatore da 10 litri. Venne installata anche una trasmissione con rapporti più lunghi, mentre i tradizionali dischi dei freni e le pinze vennero del tutto rimossi, sostituiti da un paracadute

IMBATTUTA Nonostante i numerosi successivi tentativi di altre candidate, a oggi la super Octavia è ancora la regina. Riposa all'interno della flotta storica Škoda UK, e impugna orgogliosa il suo scettro. In attesa, prima o poi, di cedere il testimone. Cosa che non è ancora avvenuta.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 19/08/2021

Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox