Logo MotorBox
Video anteprima

Ferrari SF90 XX Stradale, viaggio oltre i confini di Serie Speciale. Video


Avatar di Lorenzo Centenari , il 29/06/23

1 anno fa - Motore, aerodinamica, elettronica: SF90 XX un'auto da corsa "street legal"

Più motore, aerodinamica, elettronica: il feeling pistaiolo di un'hypercar del Programma XX, su una supercar "street legal". Video

Come puoi vivere emozioni ancor più intense, se hai già assaporato una catarsi. Come può il cuore sopportare pulsazioni oltre le sue capacità biologiche. Come puoi spingere all’estremo una vettura che già di per sé oltrepassa i limiti. Puoi farlo, fidati. Puoi sbugiardare i trattati scientifici, puoi sfidare millenari dogmi filosofici. Puoi farlo, se di nome fai Ferrari. E da un’automobile Stradale sai estrarre un modello Speciale. E da una Versione Speciale, sai spremere la quintessenza del design, della meccanica, della tecnologia, del feeling di guida. SF90 XX Stradale il meglio di due mondi: il paradiso delle hypercar omologate solo pista, l’iperspazio delle limited edition high performance per uso su strada. Clicca Play sulla foto di cover per una video anteprima.


Nuova SF90 XX Stradale Nuova SF90 XX Stradale

(IL)LEGALE

Declinata anche in carrozzeria Spider con tetto rigido retrattile (RHT), SF90 XX (e non SF90 LM, come si rumoreggiava sino alla vigilia) prosegue la tradizione di Versioni Speciali come 488 Pista e 812 Competizione, ma al tempo stesso si avvicina - come prestazioni, come immagine, come concetto stesso - all’oligarchia delle Ferrari del Programma XX. Ferrari, cioè, esclusivamente per uso in circuito, ultima espressione delle quali è FXX-K Evo. D’altra parte, SF90 Stradale già esprimeva il nonplusultra, o quasi, dell’idea di supercar “2.0”: esasperata di potenza, aerodinamica, elettronica, ma anche aggiornata alle ultime tendenze, vedi elettrificazione del motore. Quindi, quali interventi per acutizzare le sue già straordinarie proprietà e danzare su quel filo che separa una supersportiva da un’auto da corsa? Impresa tutt'altro che banale. Ma alla fine, missione compiuta. Come sempre.

SF90 XX Stradale, il meglio di due mondi SF90 XX Stradale, il meglio di due mondi

SUPER MOTOPROPULSORE

Il propulsore ibrido plug-in, innanzitutto. SF90 XX Stradale sfonda il muro dei 1.000 cv raggiungendo quota 1.030 cv, ricavando altri +17 cv dal V8 4 litri doppio turbo (ora fanno 797 cv “termici”) e ulteriori +13 cv dalla componente elettrica (ora da 233 cv), composta - ricordiamolo - da un’unità posteriore sistemata tra il V8 e il cambio doppia frizione DCT a 8 rapporti (dalle logiche di cambiata a sua volta ricalibrate in chiave racing), più due unità anteriori indipendenti. La potenza specifica del V8 biturbo ora è facile da ricordare: 200 cv/litro. E per celebrare il traguardo, anche gli scarichi suonano a festa: dal doppio terminale, esce musica drammatica.

Motore ibrido plug-in da 1.030 cv Motore ibrido plug-in da 1.030 cv

L'ARMA SEGRETA

Torniamo sui motori elettrici: novità assoluta è la funzione di extra boost, un software di derivazione F1 che - selezionando dal mitico e-manettino l'esclusiva modalità Qualifying, ancor più corsaiola della modalità Race - per un tempo limitato (e con la batteria da 7,9 kWh sufficientemente carica) libera un picco di potenza che sul giro secco a Fiorano si misura in un crono migliore di 2 decimi e mezzo. E a quelle altitudini, non sono pochi. Guarda caso, anche l’accelerazione 0-100 km/h cala di due decimi: da 2 secondi e 5 a 2 secondi e 3.

Con funzione Extra Boost, un bonus di potenza Con funzione Extra Boost, un bonus di potenza

ULTRA ABS Altro asso elettronico nella manica è l’ABS Evo, vedi 296 GTB, un sistema che dialoga col sensore 6W-CDS (che misura le forze di accelerazione sui tre assi) e che nella pratica permette di frenare più tardi e in modo più preciso e uniforme nel tempo. In rettilineo così come in curva. Insomma è anche grazie al super ABS, che tra mente del pilota e i quattro Michelin Pilot Sport 2 (da 255/35 R20 all'anteriore, 315/30 R20 al retrotreno) ora si ramificano sinapsi chimiche ancor più stabili. E il crono a Fiorano, che è ancora top secret, presto lo dimostrerà... 

ALA DELLA LIBERTA

Torna l'ala posteriore fissa Torna l'ala posteriore fissa

VEDI ANCHE



Su SF90 XX Stradale, stile e aerodinamica si fondono e restituiscono un’opera d’arte tormentata. L’avete già notata: torna l’ala posteriore fissa, che non si vedeva dalla F50 anni Novanta. Magistralmente integrata nel design grazie al tocco fatato di Flavio Manzoni, l’alettone fisso in fibra di carbonio guida quel sistema di pressioni e contropressioni sviluppato dal cosiddetto shut-off Gurney, quel pannello che si alza e si abbassa per garantire sempre il miglior compromesso tra carico e resistenza. Forma e funzione: rispetto alla versione civile, il carico verticale è raddoppiato, a 250 km/h raggiunge 530 kg.

SF90 XX Stradale, il frontale SF90 XX Stradale, il frontale

DI FRONTE A un primo impatto dal vivo, le differenze con SF90 Stradale si accumulano ad ogni nuovo sguardo. La struttura è la medesima, ma è un'altra auto. Il frontale mantiene la caratteristica forma a freccia, ma il profilo superiore dei proiettori viene abbassato. I due imponenti profili alari sospesi che dominano gli ingressi d’aria conferiscono alla vettura una percezione di larghezza e adesione all’asfalto, ma a catturare l’attenzione sono i due grandi sfoghi d’aria di forma quadrangolare arrotondata sul cofano.

DA DIETRO Dietro, la distanza stilistica con SF90 Stradale è ancora più accentuata. Oltre all’ala fissa, il posteriore ''a trimarano'' incorpora anche due scarichi centrali più imponenti, una nuova barra luminosa e maxi diffusore in fibra di carbonio.

SF90 XX Stradale, il nuovo posteriore SF90 XX Stradale, il nuovo posteriore

FIANCATA Specifico il design dei cerchi a stella volvente con pinne aerodinamiche in rilievo. Il ''graffio'' che lascia il segno sono tuttavia le triple branchie sui parafanghi anteriori e posteriori. È affamata d'aria e se potesse risucchiare tutte le molecole dell'area circostante, non si farebbe pregare. 

SF90 XX Stradale, gli interni SF90 XX Stradale, gli interni

ABITACOLO Anche all’interno, un clima che più racing non si può. Parte superiore della plancia in Alcantara, zona inferiore trattata con un tessuto tecnico. Il tunnel centrale si assottiglia, infine il sedile da corsa  con struttura tubolare in fibra di carbonio a vista e supporti è progettato per esaltare il piacere della guida sportiva, senza compromettere - questo mai - il comfort.

PREZZI

Tiratura di 799 esemplari per SF90 XX Stradale, di 599 per la Spider. Per dovere di cronaca prezzi, rispettivamente, di 770.000 euro e 850.000 euro. Già, solo per dovere di cronaca perché la produzione è già tutta prenotata. Avevate dubbi?

SF90 XX Spider SF90 XX Spider

SCHEDA TECNICA

Motore termico          V8 - 90° - biturbo, 3.990 cc
Potenza max. motore termico 797 cv a 7.900 giri/min.
Potenza max. sistema ibrido 1.030 cv
   
Capacità batteria 7,8 kWh
Autonomia EV 25 km
   
Lunghezza 4.850 mm
Larghezza 2.014 mm
Altezza 1.225 mm
Passo 2.659 mm
Peso a secco 1.560 kg
Rapporto peso/potenza    1,51 kg/cv
Distribuzione dei pesi 44 % ant. / 56 % post.
   
Trasmissione Cambio F1 doppia frizione a 8 rapporti
   
Velocità massima        320 km/h
Acc. 0-100 km/h 2,3 secondi
   
Prezzi 770.000 euro (Stradale), 850.000 euro (Spider)

Pubblicato da Lorenzo Centenari, 29/06/2023
Tags
Gallery
Listino Ferrari SF90
Allestimento CV / Kw Prezzo
SF90 Stradale 4.0 V8 Biturbo 780 / 573 440.468 €
SF90 Spider 4.0 V8 Biturbo 780 / 573 478.498 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Ferrari SF90 visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Ferrari SF90
Vedi anche