Autore:
Andrea Minerva

RICORDO INDIMENTICABILE Il rally del Portogallo, settimo appuntamento del Campionato Mondiale Wrc, non è una gara qualsiasi per gli equipaggi del Citroen Total World Rally Team. E non solo perché Ogier e Ingrassia (Citroen C3 Wrc Plus) devono difendere la prima posizione in campionato, ma perché lo stesso equipaggio, nel 2010, conquistò proprio in Portogallo la prima vittoria iridata al volante di una Citroen C4 Wrc, a quell’epoca facente parte del Citroen Junior team. Oltre a questo, la gara lusitana nel 2017 segnò anche l’esordio dell’attuale secondo equipaggio di Citroen Racing, quello composto da Esapekka Lappi e Janne Ferm, che furono subito autori di un’ottima prova, migliorata l’anno successivo con un quinto posto assoluto e la vittoria in due prove speciali, la seconda delle quali fu la Power Stage. A differenza di Ogier e Ingrassia, costretti dalla loro leadership del campionato a partire davanti a tutti, pagando così un inevitabile scotto nella prima parte di gara, Lappi e Ferm scatteranno dal settimo posto, una situazione indubbiamente da sfruttare per tentare di rimanere agganciati alla zona alta della classifica. Dopo la doppia trasferta sudamericana in Argentina e Cile, il Citroen World Rally team si è trasferito in Sardegna, che sarà il teatro del prossimo Rally d’Italia, per preparare al meglio questo Rally del Portogallo, che si preannuncia a dir poco impegnativo.

LA GARA Le prove speciali saranno complessivamente 20, per un totale di 306km e 970 metri. La cerimonia di partenza è stata trasferita quest’anno da Guimaraes alla cittadina universitaria di Coimbra, mentre la prima tappa prevede il ritorno nella regione di Arganil, assente dal programma del Rally del Portogallo addirittura dal 2001. La giornata inaugurale della gara non dovrebbe presentare eccessivi problemi per la meccanica delle vetture, in considerazione di un chilometraggio delle prove speciali di “soli” 94km e 500 metri, ma l’assenza del tradizionale Parco Assistenza, sostituito da una zona destinata esclusivamente al cambio degli pneumatici, potrebbe creare qualche difficoltà. La giornata di sabato presenterà un percorso decisamente più impegnativo, con le consuete insidie della prova “Vieira do Minho” e il doppio passaggio della “Amarante”, la più lunga del rally con i suoi 37km e 600 metri. Come sempre, non sarà da perdere il salto della prova di Fafe, valida anche come Power stage finale, con i suoi circa 40 metri di lunghezza approssimativa. Nel caso specifico, il palmarés di Citroen Racing al Rally del Portogallo, fa segnare 5 successi, 3 con la C4 Wrc nel 2007, 2009 e 2010 e 2 con la Ds3 Wrc nel 2011 e nel 2016. Sébastien Ogier e Julien Ingrassia hanno vinto le edizioni 2010 e 2011 con i colori del marchio francese. Ora, come di consueto, vi proponiamo le dichiarazioni raccolte poco prima della gara, di Pierre Budar, direttore di Citroen Racing e dei piloti Sébastien Ogier e Esapekka Lappi.

Pierre Budar, Direttore di Citroën Racing

«Per il ritorno del campionato in Europa, in una prova su terra che possiamo considerare più classica, il nostro unico obiettivo è lottare al massimo per il campionato, con l’intento di salire sul podio per la settima volta consecutiva in altrettante gare da inizio anno. Il contesto è sempre più competitivo, e siamo determinati a non concedere nulla. Tutto il team tecnico di Satory ha utilizzato al meglio il tempo a disposizione per lavorare senza sosta, insieme ai nostri equipaggi, sulla C3 WRC. Certamente il pesante ruolo di apri-pista non renderà la vita facile a Sébastien e Julien, ma hanno già dimostrato in passato di essere capaci di grandi imprese su questa superficie, che a loro piace particolarmente. Esapekka e Janne invece si avviano a una serie di appuntamenti che conoscono meglio, e sono certo della loro capacità di migliorare, come hanno dimostrato nel Rally del Cile. In caso di bel tempo, l’ordine di partenza arretrato potrebbe permettere loro di iniziare la gara nel modo migliore.»

Sébastien Ogier, Pilota Citroën Total WRT

«La giornata di test è stata buona, ma ora i risultati vanno confermati in gara. In ogni caso il Rally del Portogallo mi è sempre piaciuto e mi ha portato buoni risultati. Ci torno quindi con piacere ogni anno, anche se sono assolutamente consapevole che il fatto di aver ripreso la testa del campionato non ci faciliterà il compito. Per sperare di conquistare punti importanti, dobbiamo gestire bene la nostra prima posizione in partenza, in questa prima giornata di gara nuova e piuttosto corta, in modo da piazzarci al meglio venerdì sera. Su terra, questo è cruciale per il proseguimento del week end.»

Partecipazioni alla prova: 10

Numero di vittorie: 5 (2010, 2011, 2013, 2014 et 2017)

Esapekka Lappi, Pilota Citroën Total WRT

«Nonostante la novità della prima giornata, il resto della gara si disputa su un terreno che conosco e in cui si può attaccare. Si tratta di un Rally dove io ho maggiore esperienza. Lo scorso anno siamo andati piuttosto veloci il sabato e la domenica. Spero quindi in un clima asciutto, per sfruttare al meglio la mia settima posizione nell’ordine di partenza e far tesoro del buon feeling che mi porto dietro dal Cile, così da aumentare progressivamente il ritmo.»

Partecipazioni alla prova: 4

Miglior risultato: 5° (2018)

VENERDÌ 31 MAGGIO

08h30: Partenza (Coimbra)

08h35: Zona per il cambio degli pneumatici (Coimbra – 15')

09h48: PS 1 – Lousa 1 (12,35 km)

10h32: PS 2 – Gois 1 (18,78 km)

11h20: PS 3 – Arganil 1 (14,44 km)

12h33: Zona per il cambio degli pneumatici (Arganil – 15')

13h51: PS 4 – Lousa 2 (12,35 km)

14h35: PS 5 – Gois 2 (18,78 km)

15h23: PS 6 – Arganil 2 (14,44 km)

19h03: PS 7 – Lousada (3,36 km)

20h10: Flexi service A (Exponor – 49')

SABATO 1° GIUGNO

06h45: Partenza e assistenza B (Exponor – 19')

08h38: PS 8 – Vieira do Minho 1 (20,53 km)

09h31: PS 9 – Cabeceiras de Basto 1 (22,22 km)

10h47: PS 10 – Amarante 1 (37,60 km)

12h50: Assistenza C (Exponor – 44')

15h08: PS 11 – Vieira do Minho 2 (20,53 km)

16h01: PS 12 – Cabeceiras de Basto 2 (22,22 km)

17h17: PS 13 – Amarante 2 (37,60 km)

19h15: Flexi service D (Exponor – 49’)

DOMENICA 2 GIUGNO

06h50: Assistenza E (Exponor – 19’)

08h25: PS 16 – Montim 1 (8,76 km)

09h08: PS 17 – Fafe 1 (11,18 km)

09h48: PS 18 – Luilhas (11,89 km)

10h35: PS 19 – Montim 2 (8,76 km)

12h18: PS 20 – Fafe 2 Power Stage (11,18 km)

13h50: Assistenza F (Exponor – 14’)

14h20: Arrivo (Matosinhos)


TAGS: Sebastien Ogier Citroen racing citroen c3 wrc plus esapekka lappi wrc 2019 wrc 2019 rally del portogallo