Autore:
Salvo Sardina

VINCE JOSEF Si è corsa sul mitico tracciato di Laguna Seca, l’ultima tappa del campionato IndyCar che ha anche assegnato il titolo piloti. A esultare per la seconda volta in carriera è stato lo statunitense Josef Newgarden, che torna Re della Formula 1 Usa dopo la prima volta nel 2017. Al giovane pilota del Team Penske – che porta a casa il quarto titolo dal 2014 in poi – è bastato chiudere l’ultima tappa della stagione in ottava posizione per difendere il vantaggio sul compagno di squadra Simon Pagenaud (vincitore della 500 Miglia di Indianapolis) e sul connazionale Alexander Rossi.

IndyCar 2019, Laguna Seca: Josef Newgarden (Team Penske)

ESULTA HERTA La gara di Laguna Seca, un attesissimo ritorno in calendario che mancava dal 2004, è stata invece vinta dal rookie Colton Herta, alla seconda affermazione nel campionato del debutto. Il diciannovenne californiano si è infatti ripetuto dopo il successo al Circuit of the Americas – che lo ha consacrato come più giovane vincitore della storia IndyCar – precedendo sul traguardo due veterani come Will Power e Scott Dixon. Per i più appassionati di automobilismo a Stelle e strisce il cognome Herta non sarà certo nuovo: Colton è infatti il figlio di Bryan, che nel 1996 fu protagonista proprio a Laguna Seca di quell’indimenticabile duello al Cavatappi con Alex Zanardi.

IndyCar 2019, Laguna Seca: Colton Herta (Team Harding)

CLASSIFICA FINALE Festa doppia dunque nel paddock dello storico tracciato di Monterey, California. Oltre alla famiglia Herta esulta Newgarden, il quale succede a Scott Dixon nell’albo d’oro IndyCar, nonostante un finale di campionato decisamente sottotono (due quinti, un settimo, un ottavo e un quattordicesimo posto nelle ultime cinque gare). Una vittoria non imprevista – dato che il ventottenne del Tennessee arrivava a Laguna Seca da leader della classifica – ma certo non scontata considerando la “trappola” dei punti doppi assegnati nella tappa conclusiva della stagione. Con più vittorie rispetto a tutti i rivali (quattro), Josef ha però portato a casa la vittoria finale con merito, assicurandosi di portare la monoposto al traguardo senza prendere troppi rischi. Il premio del Rookie dell’Anno è invece andato a Felix Rosenqvist, che chiude la stagione al sesto posto con cinque punti di vantaggio sull’altro super debuttante, Colton Herta.


TAGS: laguna seca indycar scott dixon IndyCar 2019 Simon Pagenaud Team Penske Colton Herta Josef Newgarden Alexander Rossi Will Power