Autore:
Simone Dellisanti

TROFEI MONOMARCA PER TUTTI I GUSTI In occasione del recente Rally del Casentino, i protagonisti del Peugeot Competition Rally 208 si sono ritrovati per le foto di gruppo nella piazza principale di Stia, la stessa location utilizzata dal film di grande successo “Il Ciclone” di Leonardo Pieraccioni. Sotto alcuni punti di vista, anche nel trofeo promozionale Peugeot c’è stato un ciclone, anzi, più di uno. Sono i tanti piloti che si stanno mettendo in mostra in questa trentottesima edizione del trofeo per le proprie capacità di guida e per la tenacia con cui inseguono la vittoria in ogni appuntamento ed i relativi premi in palio. Una stagione da pilota ufficiale Peugeot Italia per il vincitore ‘Under 25’ del Peugeot Competition Top 208, una dotazione di pneumatici sufficienti per l’intera stagione 2018 per chi si imporrà nel Peugeot Competition Rally 208, un ruolo da ambasciatore del marchio per un anno con una Peugeot 208 GTi stradale a disposizione per chi farà più punti nel Peugeot Competition Club: sono solo i principali dei tanti premi di gara e finali della 38^ edizione dei trofei promossi da Peugeot Italia per i suoi clienti sportivi. Al Peugeot Competition 2017 si sono iscritti 50 piloti degli oltre 300 che, grazie alle prestazioni ed alla competitività economica dei modelli Peugeot in versione da competizione, garantiscono da parecchi lustri al Leone il rango di marchio più rappresentato nei rally italiani, con oltre il 30% del totale delle vetture al via.

IL PUNTO SUL COMPETITION TOP 208 Il Peugeot Competition Top 208 è a due gare dal termine – da disputare restano il Rally Roma Capitale a metà settembre ed il Rally Due Valli a metà ottobre, entrambi su asfalto - sono cinque i principali candidati al successo finale: Damiano De Tommaso (45 punti), Andrea Mazzocchi (34), Luca Bottarelli (31), Tommaso Ciuffi (30) e Nicola Manfredi (22) . Il rocambolesco Rally di San Marino ha visto la seconda vittoria sullo sterrato del ventunenne varesino Damiano De Tommaso, sempre ai danni di un Tommaso Ciuffi veloce ma poco fortunato: al precedente Adriatico a decidere fra i due furono i 10” di penalità rimediati dal ventitreenne toscano, a San Marino Ciuffi si è dovuto ritirare quando era saldamente al comando. Con quattro risultati utili ai fini della classifica finale, Ciuffi (e pure Manfredi) possono comunque contare su un risultato pieno in più rispetto ai rivali che dovranno fare uno scarto. Sull’asfalto i più agguerriti sinora sono sembrati il ventiduenne piacentino Andrea Mazzocchi ed il ventunenne bresciano Luca Bottarelli. Quest’ultimo vincitore al Rally di Sanremo allo sprint sul primo: ma poi entrambi hanno dovuto fare i conti con qualche episodio poco fortunato. Quanto al ventiquattrenne garfagnino Nicola Manfredi, ha fatto un discreto raccolto sullo sterrato di cui era totalmente digiuno, ma scarso sull’asfalto, pur essendo stato il primo leader della stagione nelle battute iniziali del Sanremo. Roma sarà invece l’ultima opportunità di rientrare in gioco per l’altro promettente toscano ventenne, Mattia Vita, per il veneto Tobia Gheno e per l’appena diciannovenne varesino Riccardo Pederzani.


TAGS: peugeot 208 Peugeot Sport peugeot sport 2017 peugeot competition top 208 campionati peugeot