Autore:
Simone Dellisanti

FORMULA E Le auto elettriche e ibride sono sempre più presenti sulle strade di tutti i giorni e la mobilità elettrica è in forte crescita nel mercato automotive. Lo sviluppo di questa tecnologia passa soprattutto dal motorsport, in modo particolare è la Formula E, la competizione organizzata dalla FIA per le monoposto 100% elettriche, il modo migliore che hanno le case automobilistiche per sviluppare i motori elettrici.

AGLI ALBORI Il team DS Performance Virgin Racing è un team pionieristico nella Formula E, presente nel mondiale elettrico già dalla sua nascita, dal 2014. Per la prossima stagione, i piloti ufficiali DS saranno Lynn e Byrd, che lo scorso anno conclusero la stagione arrivando quarti nella classifica costruttori e che rappresentano, oggi, l'unica coppia 100% britannica della Formula E.

DS AFFIDABILE Nei test ufficiali della Formula E presso il Circuito di Valencia la nuova monoposto elettrica sviluppata da DS Performance, la DSV-03, ha dato prova di essere veloce, competitiva ma soprattutto affidabile visto che ha tagliato il traguardo del circuito Ricardo Tormo per ben 440 volte.

PIU' TEST PER TUTTI Tra le novità introdotte dalla FIA per il prossimo mondiale di Formula E, è stato introdotto un ulteriore test per tutti i team durante la stagione, oltre a un sessione di prove per i rookie, i nuovi giovani piloti che vogliono guidare le monopsoto elettriche anche se non sono possessori di una eLicence. Inoltre, il numero di giorni di test a disposizione dei team è aumentato da tre a sei, così come il numero di eventi promozionali disponibili per tutte le squadre.

NUOVA NOMEA Nella prossima stagione saranno ancora 10 i team che si daranno battaglia sui circuiti cittadini di tutto il mondo. Faraday Future tornerà alla sua nomea originale di Dragon Racing mentre il team NextEV cambierà il suo nome in NIO.

PIU' POTENZA La potenza dei motori elettrici sarà aumentata nella prossima stagione. La potenza in qualifica sfruttabile dalla monoposto sarà sempre di 270 CV mentre la potenza massima disponibile in gara salirà da 230 CV a 243 CV. La massima potenza potrà essere utilizzata nelle prove libere e nelle qualifiche, mentre durante la gara, la potenza del motore sarà limitata per contenere il consumo.

PUBBLICO COINVOLTO Sarà presente anche per la prossima stagione il Fanboost: una iniezione di energia supplementare per i piloti più amati dal pubblico, selezionati dai fan attraverso il web durante la gara. La potenza del Fanboost a disposizione dei piloti è stata aumentata da 190kW a 200kW.

PILOTI RICONOSCIBILI Sulle monoposto elettriche ci saranno numeri più grandi e il nome abbreviato del pilota.

ADDIO DALLARA L'abitacolo della monopsoto elettrica sarà sempre composto da un mix di fibra di carbonio/alluminio con il telaio composto dal carbonio e dal kevlar. Gli alettoni anteriori e posteriori saranno composti, come nella passata stagione, dalla fibra di carbonio. Il tutto sarà prodotto dalla Spark Racing Technolgy e non più dalla Dallara.

GRAN PREMIO D'ITALIA Per la prossima stagione è stato ufficializzato l'ePrix italiano che si disputerà a Roma il 14 aprile 2018. Clicca qui per il calendario completo di Formula e. 

GARE IN CHIARO Mediaset trasmetterà le gare del campionato di Formula e per la prossima stagione. Le gare saranno trasmesse in chiaro su Italia 1 e Italia 2. Con l'arrivo dei più importanti costruttori e la gara elettrica di Roma è cresciuta anche l'attenzione della tv generalista italiana.


TAGS: racing electric motorsport formula 1 fia formula e FIA Formula E f1 2018 formula e fia formula e championship formule e novità formula e 2017 2018