Autore:
Simone Dellisanti

FORMULA E Le auto elettriche e ibride sono sempre più presenti sulle strade di tutti i giorni e la mobilità elettrica è in forte crescita nel mercato automotive. Lo sviluppo di questa tecnologia passa soprattutto dal motorsport, in modo particolare è la Formula E, la competizione organizzata dalla FIA per le monoposto 100% elettriche, il modo migliore che hanno le case automobilistiche per sviluppare i motori elettrici.

AGLI ALBORI Il team DS Performance Virgin Racing è un team pionieristico nella Formula E, presente nel mondiale elettrico già dalla sua nascita, dal 2014. Per la prossima stagione, i piloti ufficiali DS saranno Lynn e Byrd, che lo scorso anno conclusero la stagione arrivando quarti nella classifica costruttori e che rappresentano, oggi, l'unica coppia 100% britannica della Formula E.

ATTENTO SVILUPPO Certo, sviluppare una monoposto di Formula E non è per niente facile. La scocca, le sospensioni, i freni e l'abitacolo di una formula elettrica sono molto simili a quelli della F1 ma ci sono alcune parti fondamentali della vettura, come le batterie, che richiedono uno sviluppo minuzioso e dedicato. Per cercare di capire un po' di più e riuscire a strappare qualche segreto sulla monoposto DS Virgin, abbiamo fatto qualche domanda a Thomas Chevaucher, Direttore Tecnico DS Performance.

TUTTI PER LEI MotorBox - Buongiorno Thomas, quante persone sono richieste per sviluppare una monoposto di Formula E? Thomas Chavaucher - "Qui, nella nostra sede DS Performance, abbiamo circa 100 persone che sono occupati in vari settori di sviluppo. In questa fase preliminare della stagione, in attesa del primo ePrix che si terrà a Hong Kong (2-3 dicembre), dagli uffici all'officina, tutti si stanno impegnando nello sviluppo della macchina che, per il momento, non possiamo farvi vedere per intero."

IL TELAIO M - Rispetto alla stagione passata, che modifiche ci saranno sul telaio del 2017/2018? T - "Come nella passata stagione, il telaio e l'abitacolo saranno in fibra di carbonio, kevlar e alluminio, mentre gli alettoni anteriori e posteriori saranno solo in carbonio. A differenza della passata stagione, quando il telaio era prodotto dalla Dallara, quest'anno sarà la Spark Racing Technology a fornire i telai per tutti i team. Il motore, invece, è interamente prodotto da DS Performance. Per quanto riguarda la potenza del motore le specifiche tecniche sono state modificate rispetto alla passata stagione e la potenza sfruttabile dalla nostra DSV-03, in gara, salirà da 230 cv a 243 cavalli."

POTENZA E CONSUMI M - Anche per la stagione 2017/2018, i team dovranno limitare la potenza del propulsore elettrico? T - "Esatto, la massima potenza potrà essere utilizzata solo nelle prove libere e nelle qualifiche. Durante la gara la potenza sarà limitata per ridurre il consumo."

IL CAMBIO M - Ogni team può utilizzare un cambio differente, voi quale tipologia di cambio avete scelto per la prossima stagione? T - "La nostra monoposto avrà un cambio sequenziale, al volante, a 3 marce ma ci sono team che hanno optato per cambi a 5 rapporti, chi per 4, chi per 3, chi per 2."

TEST A VALENCIA M - Come sono andati i test preliminari della stagione, a Valencia? T - "I nostri due piloti hanno già portato in pista la DSV-03 che ha dimostrato una buonissima performance e, soprattutto, una buona affidabilità visto che ha compiuto ben 440 giri completi sul circuito di Valencia Ricardo Tormo. Rispetto ad altre categorie, purtroppo, non possiamo testare molto la nostra monoposto in pista e per noi diventa davvero fondamentale il lavoro al simulatore. "La Formula E", ha concluso Chevaucher, "è ' davvero importante per l'industria automotive del futuro, presto tutta la gamma DS metterà sul mercato una variante ibrida o full-electric per ogni modello e questo sarà possibile grazie allo sviluppo nella FIA Formula E".

MOTORSPORT FONDAMENTALE Questo dimostra il reale potenziale e l'importanza del motorsport per ogni casa automobilistica, utile per testare e sviluppare i modelli che faranno parte della futura gamma di veicoli. In modo particolare, DS punta sulla Formula E per accellerare lo sviluppo delle tecnologie e delle componenti elettriche che comporranno le auto DS di domani, tutto a favore della mobilità elettrica.


TAGS: racing formula motorsport city formula 1 virgin race formula e virgin racing ds ds automobiles ds virgin racing formula e 2018 virgin formula ds formula formula cars eprix