Pubblicato il 25/11/20

NUMERI 1 Hanno vinto gli ultimi tre campionati piloti e gli ultimi due tra i costruttori. Nel 2020, però, hanno letteralmente dominato entrambe le classifiche, chiudendo la stagione ancor prima dell’appuntamento conclusivo: un record storico in una categoria super combattuta come la Formula E. I numeri non mentono mai e, anche nella season 7 è impossibile non considerare Ds Techeetah come il team da battere in una competizione che si ripromette più agguerrita che mai. I franco-cinesi si presentano ai nastri di partenza sposando appieno – almeno per il momento – la filosofia da “squadra che vince non si cambia”, mutuata nello slogan “R3ady to win again”, che mette da parte la scaramanzia e sottolinea la preparazione in vista dell’obiettivo: il terzo titolo di fila.

Formula E 2021, la presentazione della livrea DS Techeetah

SQUADRA CHE VINCE… Impossibile d’altronde fare altrimenti sul piano dei piloti, con il bicampione Jean-Eric e il campione in carica Antonio Felix Da Costa ovviamente confermatissimi al volante della nuova… vecchia monoposto. Già, perché almeno in vista dei test di Valencia e delle prime due tappe del mondiale Formula E 2021 – le due gare di Santiago e quelle in notturna di Ad Diriyah – anche la macchina utilizzata sarà quella che ha letteralmente dominato la passata stagione. Jev e Dac partiranno dunque con la monoposto che conoscono meglio, equipaggiata però con un nuovo software di gestione che promette di rendere ancora più efficiente l’erogazione la gestione della batteria.

Formula E 2021, la presentazione della livrea DS Techeetah

…CAMBIA IN PRIMAVERA Dicevamo che la filosofia da “squadra che vince non si cambia” è quella che i vertici del team franco-cinese hanno scelto almeno in questa prima fase di approccio al 2021. Dopo i primi quattro ePrix, infatti, ci sarà una finestra regolamentare per l’omologazione di un powertrain tutto nuovo che, nell’attesa di debuttare in pista nell’ePrix di Roma del prossimo aprile, intanto si mostra molto promettente nei test dinamometrici ai banchi prova. Un approccio di grande consapevolezza, dunque, da parte di una squadra che vuole prendersi più tempo per sviluppare al meglio il nuovo propulsore potendo permettersi di attendere qualche mese grazie a una monoposto, la DS E-Tense FE20, comunque in grado di competere ai più alti livelli.

Formula E 2021, la presentazione della livrea DS Techeetah

PIÙ AGGRESSIVA Nel frattempo, piccoli cambiamenti si possono ammirare sul piano grafico, con una livrea rinnovata che non rinuncia a mantenere un legame stabile con il recente (e vincente) passato. I colori rimangono infatti quelli tradizionali Techeetah, con la classica colorazione nero-oro chiara citazione del mantello del ghepardo simbolo della scuderia franco-cinese. Rispetto allo scorso anno aumenta tuttavia lo spazio per il nero sul muso e sui copriruota, con l’oro e il nero che si fondono insieme attraverso un effetto dissolvenza che, ricalcando il logo del team, ricorda proprio le macchie caratteristiche del più veloce dei felini. Insomma, un look ancora più aggressivo, in attesa di vedere quanto sarà più veloce in pista la E-Tense FE21.


TAGS: formula e ds automobiles ds techeetah Jean-Eric Vergne Antonio Felix Da Costa Formula E 2021 DS E-Tense FE20 DS E-Tense FE21