Autore:
Simone Dellisanti

BRAVO KIMI La seconda sessione di prove libere del Gran Premio di Singapore si è tinta di rosso Ferrari, davanti a tutti ha chiuso Kimi Raikkonen con il tempo di 1'38"699, riuscendo a rifilare appena 11 millesimi a Lewis Hamilton su Mercedes e oltre mezzo secondo al duo dei bibitari, Verstappen-Ricciardo su Red Bull.

SEB, IL JOLLY CE LO SIAMO GIA' GIOCATI Sebastian Vettel ha deciso invece di andare a trovare un po' troppo da vicino un muretto che circoscrive il tracciato di Marina Bay, urtando violentemente con la posteriore destra. Speriamo che gli basti questo tête-à-tête nelle FP2 e che non sia necessario un incontro nelle qualifiche e nella gara. "Dopo il crash, in via precauzionale abbiamo deciso di non tornare in pista, il che non è l'ideale", ha dichiarato Vettel. "Ho avuto delle buone sensazioni dalla Ferrari e la pista la conosco bene, cercheremo di trovare un buon bilanciamento ed essere pronti per domani. Guarderò i dati di Kimi ed è positivo che lui abbia avuto una sessione liscia. Stamattina abbiamo provato cose che hanno funzionato, mentre nel pomeriggio non ero totalmente contento della macchina, credo ci sia da tirare fuori un potenziale maggiore. Dobbiamo lavorare ancora sul set up".

LEADER PROVVISORIO "Domani, in qualifica, faremo del nostro meglio e vedremo che risultati porteremo a casa, è solo venerdì ma tutto è filato piuttosto liscio, vedremo cosa accadrà domani" ha dichiarato un soddisfatto Raikkonen dopo il primo posto cronometrato nelle prove libere 2. "Il nuovo fondo? Difficile dire com'è andata, ho girato con due fondi diversi, non c'è una differenza netta, cambia un po' forse in uscita, come sempre cerchiamo di migliorare, d'altronde se porti qualcosa di diverso è sempre per andare più veloce."

L'OLANDESE VOLANTE Infine, ecco le dichiarazioni del terzo ospite della conferenza stampa post-FP2, il 'bambino terribile' della Red Bull, Max Verstappen: "La mia giornata non è andata male, abbiamo avuto un po' sottosterzo ma vedremo come migliorare la macchina prima delle qualifiche, dobbiamo ottimizzare l'auto perché non siamo ancora del tutto contenti. Prima fila? Quest'anno sarà un po' più dura dello scorso anno".


TAGS: ferrari vettel Raikkonen GP singapore verstappen f1 2018