La verità di Palmer sull'incidente tra Verstappen e Hamilton
F1 2021

Palmer non ha dubbi: "Con chiunque altro Verstappen sarebbe stato più cauto"


Avatar di Luca Manacorda , il 16/09/21

1 mese fa - L'ex pilota di F1 analizza il comportamento dell'olandese a Monza

L'ex pilota di F1 analizza il comportamento dell'olandese a Monza nel momento decisivo della gara

MAX COLPEVOLE Il secondo, discusso, incidente tra i due rivali Max Verstappen e Lewis Hamilton ha avuto una conseguenza diversa rispetto al primo episodio avvenuto a Silverstone. Gli steward del GP Italia, infatti, hanno ritenuto l'olandese principalmente colpevole del pericoloso scontro e l'hanno punito con tre posizioni di penalità sulla griglia di partenza del prossimo GP Russia, in programma a fine mese a Sochi. Jolyon Palmer, ex pilota e ora opinionista per il sito ufficiale della F1, spiega perché Verstappen abbia messo da parte la cautela in quegli attimi così importanti.

Jolyon Palmer Jolyon Palmer

VEDI ANCHE



PUNTO CRUCIALE Il britannico ritiene che nel ruota a ruota visto a Monza Verstappen si sia preso il rischio maggiore: ''Simile allo scontro nel GP Gran Bretagna, la collisione di Monza mi è sembrata il classico caso di incidente di gara. Solo che questa volta l'aggressore è stato Verstappen che si è preso il rischio più alto, piuttosto che Hamilton a Silverstone. Quando Hamilton è uscito dai box era fondamentale che Verstappen lo passasse proprio in quell'esatta curva, o perlomeno che tenesse Hamilton sulla difensiva fino alla seconda chicane, anche se lì è più difficile sorpassare, come proprio Lewis ha scoperto al primo giro con Max che lo ha costretto a uscire dalla pista. Hamilton era in vantaggio alla curva 1, ma Verstappen stava arrivando a velocità di gara, quindi ha avuto uno slancio molto maggiore in curva ed era abbastanza ben affiancato tra le curve 1 e 2. Questo è stato il momento critico''.

ATTEGGIAMENTO DIVERSO Come abbiamo visto con altri piloti che sono arrivati affiancati in quel punto di Monza, la bassa velocità e la conformazione della pista permettono di evitare lo scontro, rimandando magari alla successiva frenata della Roggia l'attacco. Gli altri piloti, però, non si stanno giocando un titolo mondiale sul filo dei punti come stanno facendo Verstappen e Hamilton: ''Credo che contro chiunque altro in quel Gran Premio, Max sarebbe stato più cauto e probabilmente sarebbe passato dall'altra parte della zona di fuga - ha osservato Palmer - Era la natura del fare o morire del momento, con tutto ciò che era in gioco che ha significato fargli tenere giù il piede e tentare una mossa audace. Inizialmente c'era lo spazio per farlo, ma è stato schiacciato sempre di più durante la fase di curva verso destra, fino a quando non è stato troppo stretto nella svolta a sinistra. Qui non ha avuto altra scelta che prendere con il lato sinistro il salsicciotto, il quale lo ha lanciato in aria e sopra Hamilton''.

F1, GP Italia 2021: il momento del contatto tra Lewis Hamilton e Max Verstappen F1, GP Italia 2021: il momento del contatto tra Lewis Hamilton e Max Verstappen

L'AGGRESSIVITA' DI LEWIS Così come Verstappen, anche Hamilton nell'episodio ha mostrato un'aggressività superiore alla norma per cercare di chiudere la traiettoria del rivale. Palmer ha aggiunto: ''Dal punto di vista di Hamilton, anche lui è stato aggressivo stringendo Verstappen in zona di frenata, prima di allargare nella prima parte della curva fino al punto in cui non c'era modo di superare la seconda parte senza finire sopra al cordolo. Questa tattica è comunemente vista negli sport motoristici nel momento in cui il pilota all'esterno esaurisce lo spazio ed è costretto a uscire o ad alzare il piede. Ciò che confonde le acque qui è che Verstappen aveva abbastanza spazio all'esterno per poi essere all'interno di curva 2, anche se schiacciato sul salsicciotto che è stato poi la causa della collisione''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 16/09/2021
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox