Pubblicato il 15/05/20

SI PARTE CON DUE DOPPIETTE L'avvio della stagione 2020 di F1 si delinea sempre più. Dopo l'esordio previsto a inizio luglio con un doppio appuntamento in Austria, sul tracciato del Red Bull Ring, il Circus si sposterà in Gran Bretagna. Anche in questo caso, saranno due i gran premi disputati a distanza di una settimana l'uno dall'altro e sempre a porte chiuse, dato che la situazione relativa alla pandemia di coronavirus non permette ancora di aprire le tribune ai tifosi. Il circuito di Silverstone fin da subito è sembrato uno dei più adatti alla ripartenza, soprattutto per motivi di logistica dato che ben sette scuderie su dieci hanno la loro sede operativa oltremanica.

IN ATTESA DEL VIA LIBERA DEL GOVERNO L'accordo tra F1 e vertici dell'autodromo è stato raggiunto e, come ovvio in questa situazione globale di emergenza sanitaria, deve ora ricevere il via libera da parte delle autorità governative locali. La conferma che il piano per il doppio appuntamento a Silverstone, in calendario il 26 luglio e il 2 agosto, è ormai pronto è arrivata da Stuart Pringle, amministratore delegato del circuito: ''È una grande notizia per Silverstone, è una grande notizia per il campionato - ha dichiarato a Sky Sports - Ovviamente l'accordo è interamente soggetto all'approvazione da parte del governo e alla situazione nazionale che permette allo sport di svolgersi a porte chiuse. È molto importante chiarire questo''.

F1 GP Gran Bretagna 2019, Silverstone: vista dall'alto dei numerosi fan presenti all'evento

PUBBLICO FEDELE La F1 è in costante contatto con il governo del Regno Unito per definire i piani logistici e di sicurezza. Intanto, questa settimana è stato dichiarato dalle autorità locali che gli eventi sportivi d'elité a porte chiuse potrebbero cominciare a svolgersi a partire da giugno. Pringle ha inoltre ringraziato gli appassionati che avevano già acquistato il biglietto per l'edizione di quest'anno: la stragrande maggioranza, infatti, ha chiesto di spostare la validità del tagliando all'edizione del 2021, piuttosto che chiedere un rimborso economico. In 70 edizioni del Mondiale di F1, non era mai successo prima che un circuito ospitasse due gran premi consecutivi: la straordinarietà - e la gravità -della situazione in cui ci siamo venuti a trovare a causa della pandemia di Covid-19 ci riserverà anche questa primizia.


TAGS: silverstone f1 gp gran bretagna