Sainz difende la Ferrari "criticata e umiliata"
F1 2022

Sainz: "Da nessuna parte ti criticano e umiliano tanto quanto fanno con la Ferrari"


Avatar di Luca Manacorda , il 01/09/22

4 settimane fa - Lo spagnolo ritiene che le critiche verso la Ferrari siano esagerate

Lo spagnolo ritiene che le critiche rivolte alla Ferrari siano esagerate, mentre non ci sia mai spazio per i complimenti

AL CENTRO DELLE CRITICHE Il 2022 ha segnato il ritorno alla competitività per le posizioni di vertice per la Ferrari, ma paradossalmente è anche l'anno in cui l'operato della scuderia di Maranello sta venendo preso di mira maggiormente da media e appassionati. Al centro di discussioni, ovviamente, le strategie del muretto del Cavallino Rampante che sovente hanno destato più di una perplessità, rivelandosi sovente sbagliate. Il tutto è ingigantito dal fatto che la Rossa non è solo la squadra con più storia e successi in F1, ma anche quella più famosa e con più tifosi.

NO ALLE GENERALIZZAZIONI L'ultima gara disputata a Spa non ha fatto eccezione, con le polemiche per la decisione di richiamare Charles Leclerc ai box per un cambio gomme al penultimo giro, mossa che si è poi rivelata fallimentare. Sull'argomento è intervenuto in conferenza stampa a Zandvoort il pilota Carlos Sainz, difendendo la squadra: ''È molto difficile generalizzare, dicendo che avremmo dovuto essere più coraggiosi o più cauti. Dovresti scegliere gli episodi uno per uno e analizzarli in modo indipendente. Sono abbastanza sicuro che, uno per uno, ogni risultato o ogni conclusione sarà diversa. Forse avremmo potuto essere un po' più coraggiosi qui, avremmo potuto giocare un po' più sicuri là. Per me, si tratta di un miglioramento continuo e di trovare continuamente modi per fare le chiamate giuste al momento giusto''.

VEDI ANCHE


FERRARI BERSAGLIATA La difesa di Sainz è proseguita sottolineando come la Ferrari sia ormai particolarmente nel mirino, indipendentemente da ciò che fa: ''Ci sono state molte volte durante l'anno in cui abbiamo fatto le chiamate giuste e nessuno è venuto da noi per dire 'Oh, hai fatto la chiamata giusta' o a congratularsi con noi per questo''. Non solo assenza di complimenti, però. Lo spagnolo ha sottolineato come, per esperienza personale, sia evidente come l'operato del team di Maranello sia quello preso di mira più di tutti: ''Quando ci sono state due o tre decisioni che con il senno di poi possiamo chiamare cattive, ci sono state enormi critiche al riguardo. Lo trovo un po' più duro in Ferrari. Ho la sensazione che, quando ero in McLaren o in Toro Rosso o in Renault e c'era un grosso errore, nessuno veniva a fartelo notare, a criticarti e umiliarti tanto quanto fanno in Ferrari''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 01/09/2022
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox