Red Bull, Helmut Marko difende Michael Masi
Formula 1

Helmut Marko difende l'operato di Michael Masi: "Voleva trovare una soluzione sportiva"


Avatar di Luca Manacorda , il 14/02/22

3 mesi fa - Marko si schiera dalla parte del discusso direttore di gara della F1

Il consulente Red Bull si schiera dalla parte del direttore di gara della F1, difendendone l'operato nel discusso GP Abu Dhabi

POLEMICHE INFINITE A due mesi dal termine della stagione 2021, l'operato di Michael Masi nel GP Abu Dhabi continua a far discutere la F1. Il direttore di gara australiano è accusato di aver condizionato l'esito del campionato con la decisione di far sdoppiare solo le monoposto che si trovavano tra Lewis Hamilton e Max Verstappen, prima di far rientrare la Safety Car nel giro finale della gara. Oggi la FIA presenterà finalmente il rapporto stilato dopo aver analizzato a fondo gli eventi di quei concitati momenti, per i quali l'australiano è accusato di aver forzato il regolamento sportivo su pressione del muretto Red Bull, come emerso da uno scambio di messaggi radio tra il box del team austriaco e la direzione gara.

SOLUZIONE SPORTIVA Sull'argomento è intervenuto Helmut Marko, ovviamente difendendo le scelte fatte da Masi quella domenica: ''Voleva trovare una soluzione sportiva - ha dichiarato al quotidiano austriaco Kleine Zeitung - Come spesso accade nei periodi di Safety Car, un pilota ne beneficia più dell'altro. Nella serie americana IMSA, si possono aggiungere tre giri in modo che le gare siano più lunghe. In F1, con tutti i calcoli ristretti sul carburante, questa non è però un'opzione''.

VEDI ANCHE



F1, GP Abu Dhabi 2021: Hamilton seguito dai piloti doppiati durante il regime di SC F1, GP Abu Dhabi 2021: Hamilton seguito dai piloti doppiati durante il regime di SC

BASTA INTERFERENZE Non è ancora chiaro se Masi conserverà il suo ruolo di direttore di gara della F1 per la stagione 2022. In attesa di conoscere l'esito dell'indagine della FIA, Marko ha cercato ancora di alleggerire la posizione dell'australiano, prima di spiegare cosa si attende per oggi: ''Lo scopo principale dell'indagine è chiarire che Masi è stato semplicemente sopraffatto in quella situazione e che i team principal delle scuderie non possono continuare a interferire con la gestione della gara via radio. Dovrebbe essere tutto più chiaro. Penso che cercheranno di alleggerire un po' di più la direzione gara. Le grandi squadre come la nostra hanno delle persone in fabbrica che analizzano ogni piccolo dettaglio e lo fanno sapere immediatamente al muretto box''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 14/02/2022
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox