Pubblicato il 11/05/21

L'ALLUNGO DI LEWIS La sfida tra Lewis Hamilton e Max Verstappen ha infuocato l'inizio di stagione 2021, con sorpassi in pista e duelli risolti solo negli ultimi giri, come visto anche domenica scorsa nel GP Spagna. Il pilota della Mercedes, però, nonostante una monoposto apparsa più in difficoltà nei test invernali sta già tentando la prima fuga, grazie alle tre vittorie su quattro gran premi disputati. Un campanello d'allarme per la Red Bull e un indizio inequivocabile per Bernie Ecclestone.

DUELLO EPICO L'ex CEO della F1 ha esaltato la sfida tra Hamilton e Verstappen, spendendo un paragone importante, ma ritiene che l'esito sia già scritto: ''Questo sport ha di nuovo due piloti all'altezza, come nel caso di Senna e Prost - ha dichiarato in un'intervista al quotidiano Blick - Ma sfortunatamente devo togliere speranze ai sostenitori del combattente dall'Olanda, perché Hamilton sta guidando meglio che mai. Grazie anche a Verstappen, Lewis ora è impeccabile, calmo e intelligente. Non si lascia coinvolgere dai problemi e dà sempre al suo avversario lo spazio e il rispetto di cui hanno bisogno per sopravvivere''.

F1 2015: Lewis Hamilton (Mercedes) con Bernie Ecclestone

IL PRONOSTICO Ecclestone ritiene che Hamilton stia vivendo un periodo in cui la sua vita privata e quella professionale sono in equilibrio e ciò lo aiuta anche nelle prestazioni in pista. Inoltre, può contare sull'appoggio determinante della Mercedes. Motivi per cui il 90enne ritiene scontato l'esito del Mondiale 2021: ''Tutto ciò lo rende ancora più forte nell'abitacolo. Max può essere alla pari con le sue capacità di guida, ma Lewis può sempre contare sul fatto di avere alle spalle la squadra migliore e le attrezzature più affidabili. Senza strani incidenti, Lewis diventerà facilmente campione del mondo per l'ottava volta''.


TAGS: f1 Hamilton verstappen ecclestone