Logo MotorBox
Perché la McLaren salterà i test di fine anno
F1 2020

I motivi che spingono la McLaren a saltare i test di fine anno


Avatar di Luca Manacorda , il 31/10/20

3 anni fa - La McLaren non intende partecipare ai test di Abu Dhabi

La McLaren ha diversi validi motivi per non prendere parte ai test in programma a Yas Marina all'indomani del GP Abu Dhabi

VERSIONE RIDOTTA Anche quest'anno la F1 ha in programma una sessione di test all'indomani dell'ultimo gran premio della stagione, in programma sul circuito di Yas Marina. Rispetto al passato, quest'anno i team avranno a disposizione un solo giorno e potranno schierare solo piloti che non abbiano disputato più di due gare di F1 nella loro carriera. La McLaren ha già fatto sapere che non prenderà parte a questa giornata di prove, come ha spiegato il team principal Andreas Seidl.

LA McLAREN DICE NO Il boss della scuderia di Woking ha dichiarato a Imola: ''I regolamenti sono chiari, quindi non abbiamo intenzione di prendere parte a questo test''. Così come è stato pensato, si considera che il test non valga la spesa aggiuntiva e i problemi di logistica che comporta. Uno dei problemi è legato al periodo dell'anno: l'evento constringe i membri delle squadre a rimanere ad Abu Dhabi fino a mercoledì 16 dicembre. Secondo le attuali regole emanate per contenere la pandemia di coronavirus, le persone che rientrano nel Regno Unito devono rimanere isolate in quarantena per due settimane. Dunque, gli uomini della McLaren non potrebbero stare con i loro famigliari fino al 30 dicembre. Teoricamente, lo stesso GP Abu Dhabi in programma domenica 13 dicembre non permetterà loro di vivere il giorno di Natale con i propri parenti.

F1 Test Abu Dhabi 2017, Oliver Turvey F1 Test Abu Dhabi 2017, Oliver Turvey

VEDI ANCHE



SENZA GIOVANI C'è poi un altro aspetto non secondario per il team inglese: attualmente la scuderia non dispone di un giovane pilota eleggibile per la sessione di test. Lo scorso anno aveva il brasiliano Sergio Sette Camara, mentre quest'anno potrebbe al massimo ricorrere al suo esperto tester Oliver Turvey (foto sopra, impegnato in una precedente sessione di test con la McLaren). Il pilota 33enne, iscritto al campionato di Formula E, non ha mai gareggiato in un gran premio di F1.

LA QUESTIONE ALONSO A proposito di piloti esperti, si sta parlando molto della possibile deroga che dovrebbe concedere la FIA alla Renault per schierare in questo test il rientrante Fernando Alonso. Ieri, Cyril Abiteboul ha spiegato che tra i team riunitisi lunedì nella F1 Commission si è registrata l'opposizione della Racing Point. Seidl ha raccontato il suo punto di vista: ''Abbiamo votato tutti per una modifica del regolamento all'inizio dell'anno, quando è iniziata questa pandemia, che ha portato a restringere questo test eslusivamente ai giovani piloti. Questo è tutto quello che posso dire, non è nemmeno richiesta una discussione. Fernando è un grande pilota, con un ottimo record di successi. Non riesco davvero a capire come si possa inserire tra i giovani piloti''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 31/10/2020
Vedi anche