Pubblicato il 27/04/20

SPOGLIATOIO A PEZZI La stagione 2007 della McLaren fu decisamente turbolenta. La scuderia di Woking gestì male la coesistenza tra Fernando Alonso, reduce dalla conquista del titolo con la Renault nei due precedenti campionati, e Lewis Hamilton, appena approdato in F1 e subito dimostratosi un talento in grado di lottare per il titolo iridato. Le tensioni all'interno del team esplosero definitivamente durante le qualifiche del GP Ungheria, quando lo spagnolo bloccò alle sue spalle il britannico prima del cambio gomme nei minuti finali, impedendogli di avere il tempo per un ultimo tentativo lanciato e soffiandogli la pole position. Pole che gli venne poi tolta dalla direzione gara, che per quella manovra lo retrocesse di cinque posizioni sulla griglia di partenza.

F1: GP Ungheria 2007, Ron Dennis (McLaren) con il fisioterapista di Alonso

LE OSSESSIONI DI DENNIS Il principale nemico di Alonso all'interno della McLaren non era tanto il giovane compagno di squadra, quando il team principal Ron Dennis, reo di propendere deliberatamente per il connazionale, almeno secondo il punto di vista del due volte campione del mondo. Dopo la manovra di Alonso all'Hungaroring, un Dennis infuriato si tolse e gettò le cuffie con cui ascoltava le comunicazioni radio al muretto box e a fine sessione strattonò Fabrizio Borra, fisioterapista dello spagnolo (con lui nella foto qui sopra). Ma la ''vendetta'' dello spagnolo doveva ancora consumarsi. A raccontare il curioso retroscena è stato Matt Bishop, che ai tempi ricopriva il ruolo di capo della comunicazione della McLaren, nel corso del podcast ''In The Pink'': ''Sapevamo tutti che Ron aveva una certa quantità di disturbi ossessivo compulsivi. Tutto doveva essere pulito e ordinato e odiava quando non era così. Ad esempio, ha sempre dovuto mangiare i succosi pezzi di frutta in un piatto, con un coltello e una forchetta, per evitare degli sgocciolamenti''.

IL COLPO BASSO Bishop è convinto che anche Alonso sapesse benissimo di quella fissazione di Dennis e agì di conseguenza prima della conferenza stampa: ''Fernando entrò in quella conferenza stampa con la pesca più grande e più matura che abbia mai visto. Iniziò a mangiarla e se ne lasciò il succo e qualche pezzo sulla barba. Credo che nessuno sapesse cosa stava facendo Alonso, ma ero sicuro che stesse deliberatamente facendo ribollire il sangue di Dennis''. 

F1, GP Ungheria 2007: Fernando Alonso in conferenza stampa

FERNANDO IL POLITICO L'intervento di Bishop si è chiuso con due considerazioni sui due protagonisti. La prima, su Alonso: ''Fernando è un grande pilota, ma è anche un politico che sa esattamente cosa deve fare per spaventare le persone''. La seconda su Dennis: ''Non avrà problemi con il coronavirus. Lavarsi le mani ogni venti minuti è normale per lui''.


TAGS: ron dennis mclaren alonso f1 2007