Pubblicato il 06/03/2020 ore 12:25

MARKO SCANDALIZZATO Nonostante la risposta della FIA alla lettera dei sette team contro l'accordo raggiunto dalla Federazione con la Ferrari, prosegue l'attacco frontale da parte della Red Bull e in particolare da parte di Helmut Marko. Il consigliere del team austriaco rilancia le accuse dei giorni scorsi, parlando senza mezzi termini di scandalo per quanto riguarda le decisioni prese dall'organo presieduto da Jean Todt e facendo un paragone con quanto accaduto nel calcio alcuni anni fa.

F1 2020: Helmut Marko (Red Bull)

FI(F)A Intervistato dal quotidiano Munchner Merkur, Marko ha fatto riferimento allo scandalo corruzioni che ha travolto la FIFA, la Federazione internazionale del calcio, nel 2015, quando sono venuti alla luce diversi episodi controversi che hanno inciso nell'assegnazione delle ultime edizioni dei Mondiali: ''Il tutto ora ha assunto delle proporzioni FIFA - ha dichiarato l'ex pilota austriaco - Manca solo una lettera tra la FIA e la FIFA. In qualsiasi altra federazione, questo sarebbe un suicidio politico di Jean Todt''.

SPORT SCREDITATO Marko, che fin da subito ha sottolineato gli aspetti economici della questione quantificando in 24 milioni di dollari la perdita per la Red Bull, è tornato sull'argomento denaro aggiungendo: ''La FIA ha screditato uno sport in cui investiamo ogni anno somme a tre cifre di milioni di euro''.


TAGS: ferrari fia red bull f1 Marko