Pubblicato il 07/05/21

RIPARTENZA SPRINT In questo avvio di stagione 2021 il paddock della F1 vive ancora in una bolla a cui ha accesso un numero limitato di persone e le tribune dei circuiti sono quasi sempre deserte, ma le finanze del Circus hanno ricominciato a macinare entrate come se il Covid-19 fosse già un brutto ricordo da lasciarsi le spalle. Liberty Media ha annunciato quest'oggi un aumento pari a 141 milioni di dollari delle entrate del campionato per il primo trimestre di quest'anno.

CIFRE DA SOGNO Nel 2020, anche il dorato mondo della F1 aveva dovuto fare i conti con la pandemia di coronavirus a partire dal mese di marzo, con l'annullamento del GP Australia che avrebbe dovuto aprire il campionato e la successiva sospensione del calendario a causa del lockdown che aveva coinvolto gran parte delle nazioni. Liberty Media era poi riuscita a salvare la stagione ricavando 17 gran premi tra luglio e dicembre, mentre per quest'anno si è tornati a un calendario quasi tradizionale e soprattutto ricco come non mai, con ben 23 appuntamenti in programma. Un rilancio che ha portato effetti benefici sulle già citate entrate, salite dai 39 milioni di dollari del 2020 ai 141 milioni di quest'anno. Un aumento addirittura del 362%, che si è accompagnato a una perdita operativa scesa da 137 a 33 milioni di dollari. A contribuire a queste cifre il denaro ricavato dai canoni delle gare, dai diritti dei media e dalle sponsorizzazioni.

F1, GP Portogallo 2021: la partenza della gara

DOMENICALI SORRIDE Il CEO della F1, Stefano Domenicali, ha salutato questi risultati ricordando altri risultati importanti, come l'agognato approdo a Miami a partire dal 2022 e il successo di pubblico della docuserie 'Drive to Survive': ''La competizione in pista è stata agguerrita e sta preparando la F1 a una stagione entusiasmante. Siamo felici di dare il benvenuto a Miami nel calendario 2021, un appuntamento che attirerà fan da tutte le Americhe. Inoltre, abbiamo esteso i nostri accordi per gareggiare in Giappone e Canada, rafforzando il nostro impegno a far crescere la F1 in queste regioni. Drive to Survive continua a crescere in popolarità e accogliamo con favore l'impegno con i nuovi appassionati''.


TAGS: Domenicali f1 Liberty Media entrate