Pubblicato il 20/07/21

ALTA TENSIONE L’incidente che ha visto protagonisti Lewis Hamilton e Max Verstappen nel primo giro del Gran Premio di Gran Bretagna lascia strascichi al veleno sul mondiale di Formula 1. E mentre, già nella giornata di ieri, non sono mancati insulti razzisti all’indirizzo del sette volte iridato – prontamente respinti da tutto il circus, Red Bull compresa – continua a impazzare la polemica tra l’entourage di Max e la Mercedes. La tensione, insomma, è altissima, al punto da minare i rapporti fino a questo momento molto cordiali tra Toto Wolff e papà Jos Verstappen.

F1 GP Gran Bretagna 2021, Silverstone: Lewis Hamilton (Mercedes) e Max Verstappen (Red Bull)

L’ACCUSA DI JOS L’ex pilota olandese, intervistato da F1-insider.com, si è subito mostrato molto severo nei confronti della scuderia rivale, rea di aver festeggiato in maniera fin troppo esasperata la vittoria davanti al pubblico di casa mentre il figlio si trovava in ospedale: “Max adesso sta bene, è tutto a posto. L’impatto, però, è stato molto duro al punto da togliergli il fiato per qualche istante… Questo è il motivo per cui non riusciva a parlare via radio. La responsabilità dell’accaduto? Beh, la curva era di Max, aveva il diritto di traiettoria. Lewis ha accettato la possibilità di una collisione in un punto della pista molto veloce e pericoloso. E poi quei festeggiamenti… non dovresti esultare con quella euforia mentre il tuo rivale è ricoverato in ospedale”.

F1, Jos Verstappen nel paddock con la figlia Victoria, la sorella di Max

LA FRECCIATA A WOLFF Da sempre famoso per essere un tipo dai modi estremamente diretti, Verstappen senior ha poi lanciato un dardo in ottica mercato piloti all’ex amico Toto Wolff. È noto, infatti, come il manager austriaco abbia in più occasioni, sin dalla giovanissima età, cercato di strappare Max alla concorrenza, curando i buoni rapporti con il management dell’olandese. Una strategia che potrebbe essere stata definitivamente vanificata proprio dall’incidente con Hamilton e dai successivi festeggiamenti. “Con Toto – ha proseguito Jos Verstappen – siamo stati in ottimi rapporti per anni. Mi chiamava spesso al telefono con parole al miele per Max e credo che tutti quanti sappiano il motivo per cui l’ha fatto. Dopo la gara, però, non mi ha chiamato e, a questo punto, credo proprio che non ci sia alcuna ragione per cui dovrebbe farlo in futuro…”.


TAGS: mercedes formula 1 red bull f1 max verstappen toto wolff jos verstappen f1 2021 gp gran bretagna Silverstone F1 GP Regno Unito BritishGP 2021 Incidente Verstappen Hamilton