L'inflazione spinge a un possibile ritocco del budget cap
F1 2022

Il budget cap trema sotto i colpi dell'inflazione: scontro tra i team


Avatar di Luca Manacorda , il 27/04/22

1 mese fa - La situazione economica globale suggerisce un ritocco verso l'alto

La situazione economica globale suggerisce un ritocco verso l'alto del tetto di spesa imposto ai team

TEMPESTA PERFETTA L'inflazione galoppante che si è fatta sentire sui nostri portafogli sta diventando un grosso problema anche in F1. Con un tempismo decisamente sfortunato, questa particolare situazione di prezzi in forte crescita registrati dall'economia globale arriva quando il Circus ha da poco adottato il budget cap, il tetto di spesa imposto alle scuderie per evitare che le squadre più ricche spendano cifre astronomiche, con l'intento di diminuire le differenze con chi dispone di minori quantità di denaro. Il malumore di alcuni team è cresciuto nelle ultime settimane e sembra che non sia rimasto inascoltato ai piani alti.

L'APERTURA DI BRAWN L'ammissione arriva da Ross Brawn, direttore sportivo della F1, il quale a Motorsport.com ha dichiarato: ''Penso che l'aumento inflazionistico debba essere considerato. Quando queste regole sono state sviluppate, l'inflazione era relativamente bassa e prevedibile, mentre ora è alta e imprevedibile. Se guardiamo ai tassi di inflazione che si applicano alle imprese industriali così come a un team di F1, ci sono tante cose che si stanno rivelando piuttosto costose al momento. Quindi penso che una soluzione sia in arrivo''. 

MCLAREN D'ACCORDO Le prime reazioni dai team non si sono fatte attendere. Un rialzo del tetto di spesa fa ovviamente felici le scuderie più ricche - ossia Mercedes, Ferrari e Red Bull - ma anche tra chi insegue c'è chi si dice d'accordo. Parliamo della McLaren, convinta sostenitrice del budget cap, il cui team principal Andreas Seidl ha dichiarato: ''Nonostante siamo chiaramente una squadra che è molto desiderosa di assicurarsi di proteggere il limite di spesa, penso che in circostanze speciali come quelle che abbiamo in questo momento si debba essere aperti al dialogo di buon senso e apportare le modifiche necessarie. Ed è qui che ci troviamo in questa discussione specifica al momento''.

VEDI ANCHE



F1: Andreas Seidl, team principal McLaren F1: Andreas Seidl, team principal McLaren

ALFA ROMEO CONTRARIA Non la pensa allo stesso modo una scuderia dal budget decisamente inferiore, la Sauber-Alfa Romeo. Il boss Frederic Vasseur ha già manifestato la sua contrarietà: ''Non puoi cambiare i regolamenti ogni singolo fine settimana perché una squadra vuole spendere di più per lo sviluppo. O perché sono in sovrappeso, o perché vogliono avere una paghetta in più per questo o per quello''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 27/04/2022
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox