Pubblicato il 08/05/20

50 ANNI E (QUASI) 500 GP Manca poco al 15 maggio 2020, il giorno in cui ricorrono i 50 anni dalla nascita della Sauber, l'azienda svizzera fondata da Peter Sauber nel 1970. L'impegno della casa elvetica in Formula 1 è iniziato nel 1993 e da allora sono state ben 484 le gare disputate dal gruppo nel massimo campionato: 373 come team Sauber (dal 1993 al 2005 e poi dal 2011 al 2018), 89 come BMW-Sauber (dal 2006 al 2010) e 21 come Alfa Romeo Racing (dal 2019 in poi). Quest'anno, se la stagione bloccata dalla pandemia globale del Coronavirus Covid-19 riprenderà con almeno 16 gare, potranno essere festeggiati i 500 GP, ma se questo non dovesse avvenire, tra una settimana sarà comunque tempo di festeggiare il cinquantenario dalla nascita.

F1 test Barcellona 2020: Robert Kubica è adesso terzo pilota dell'Alfa Romeo Racing

IL TRIONFO A LE MANS Per festeggiare la ricorrenza, il team ha pianificato una serie di iniziative volte a ripercorrere la lunga storia della Sauber. Fondata il 15 maggio 1970, ma registrata ufficialmente cinque giorni dopo, l'azienda di Peter Sauber iniziò a lavorare entro i confini della natìa Svizzera prima di affacciarsi sul palcoscenico internazionale. La prima affermazione motoristica di rilievo risale al 1989, con la vittoria nella 24 ore di Le Mans assoluta grazie alla Sauber C9 del team Sauber Mercedes guidata da Jochen Mass, Manuel Reuter e Stanley Dickens. Quell'anno è arrivato anche il titolo a squadre nel mondiale Sport Prototipi (il papà del WEC), bissato poi nel 1990.

FIOR DI CAMPIONI Nel 1993 arrivò il salto in Formula 1 e un debutto sprint griffato dal finlandese JJ Lehto, che conslue al 7° posto la prima gara. Hanno fatto parte della storia del team campioni del mondo come Kimi Raikkonen, Jacques Villeneuve e Sebastian Vettel, e tutta una serie di piloti di grande talento, da Heinz Harald Frentzen a Nick Heidfeld, da Felipe Massa a Robert Kubica, da Johnny Herbert a Sergio Perez, da Nico Hulkenberg a Giancarlo Fisichella fino a Charles Leclerc, astro nascente della Formula 1 moderna. Il punto più alto della storia è stato toccato dalla Sauber nel 2001 con il quarto posto nel mondiale costruttori, prima che la collaborazione con BMW negli anni 2007 e 2008 portasse a sognare l'iride, con la 2° e la 3° posizione nel mondiale costruttori, e con la doppietta Kubica-Heidfeld nel GP del Canada 2008, in quella che resta l'unica affermazione nel mondiale su 27 podi complessivi raccolti dal gruppo Sauber (17 come BMW Sauber, 10 come Sauber).

PARTNERSHIP DI LUSSO Dopo la Le Mans con Mercedes e la parentesi BMW in F1, dal 2010 c'è stato il ritorno alle competizioni come Sauber fino al 2019 (son stati gli anni di Perez, Hulkenberg e Leclerc), anno in cui l'accordo con un'altra leggendaria casa, stavolta italiana, ha riportato in pista l'Alfa Romeo in Formula 1, affidata alle cure di Kimi Raikkonen (che con la Sauber aveva debuttato in F1 nel 2003) e Antonio Giovinazzi. Per celebrare l'anniversario, Sauber pubblicherà nei prossimi giorni dei contenuti esclusivi volti a ripercorrere i 50 anni di Storia del marchio, con video inediti, gallerie, interviste, retrospettive e interviste con uomini e donne che hanno fatto la storia del marchio in mezzo secolo di corse. 


TAGS: sauber formula 1 peter sauber f1 2020 Alfa Romeo Racing Sauber Group Sauber 50 anni