Pubblicato il 29/10/20

UNA CARRIERA SEMPRE AL COMANDO Negli ultimi 20 anni, tra i piloti che hanno condotto più giri al comando dei gran premi c'è anche Bernd Maylander. Il particolare è che il tedesco non ha guidato per nessuna scuderia, ma dal 2000 ha l'onore - e l'onore - di sedersi al volante della Safety Car. Ex pilota del DTM, il 49enne è stato in testa al gruppo per oltre 700 giri nel corso della sua carriera e può tracciare un profilo dei colleghi che gli hanno reso la vita più semplice o più complicata in tutte queste stagioni.

BUONI E CATTIVI Maylander ne ha parlato all'interno del podcast Beyond the Grid, parlando dei principali protagonisti degli ultimi due decenni: ''Michael Schumacher era abbastanza calmo, ma anche abbastanza difficile devo dire. Valtteri Bottas è davvero freddo: mantiene sempre la stessa distanza dietro la Safety Car. Max Verstappen non mi spinge mai veramente. Anche Nico Rosberg era molto tranquillo dietro di me, sempre alla giusta distanza. Sebastian Vettel è più duro, abbastanza vicino a Lewis Hamilton, ma quest'ultimo è sicuramente il più difficile''.F1, GP Austria 2020: Valtteri Bottas (Mercedes) segue la Safety Car

L'INCUBO HAMILTON Dunque, il peggior pilota da avere alle spalle durante i periodi di neutralizzazione delle gare è anche quello che più spesso è stato al comando dei gran premi nell'ultimo decennio. Non sorprende che Maylander abbia citato proprio Hamilton, che anche dalle trasmissioni tv viene spesso inquadrato mentre arriva ad affiancare la Safety Car, lamentandosi via radio per il ritmo troppo blando: ''Devo dire che a volte è abbastanza difficile con Lewis dietro di me, perché spinge sempre, accelera, frena, guida a zig-zag. A volte si avvicina molto alla macchina. Non sono sicuro che voglia spingermi, perché lo sa. Questo è il suo stile di guida: cercherà di fare di tutto per mantenere la sua gomma nella giusta finestra di temperatura. Perciò è abbastanza strano averlo al seguito, perché a volte lo perdo negli specchietti - è sul lato sinistro o sul lato destro? - dato che è nel punto cieco''.

LOTTA IMPARI Guidare la Safety Car è un compito molto più difficile di quanto possa apparire: mentre le monoposto di F1 procedono a una velocità che per loro è di crociera, Maylander sta spingendo praticamente al massimo la sua Mercedes AMG GT R. Una vettura capace di prestazioni impressionanti, ma che impallidiscono davanti ai bolidi a disposizione dei piloti del Circus: ''A Portimao in qualifica le loro monoposto girano in circa 1'17''. Il mio giro più veloce è stato in circa 1'58''. Questa è la differenza. La quantifichiamo sempre per chilometro, è molto più facile. Sono tra otto e nove secondi e mezzo al chilometro. È un mondo diverso la F1. È come questo paragone tra aeroplani: un bel jet privato contro uno Starfighter. Entrambi stanno volando, ma a velocità diverse''.


TAGS: safety car f1 Hamilton