Haas e il dilemma: tenere Schumacher o prendere Ricciardo?
Formula 1

Haas, Steiner non esclude l'addio a Schumacher: "Se vuole andare, così sia"


Avatar di Luca Manacorda , il 28/08/22

4 settimane fa - Steiner non nega i contatti con Ricciardo e spiega la situazione

Steiner non nega i contatti con Ricciardo e spiega la situazione inerente il possibile rinnovo di Schumacher

PRONTO L'EFFETTO DOMINO Lunedì è in programma a Ginevra la riunione che dovrà decidere sulla validità del contratto firmato da Oscar Piastri con la McLaren. Se la FIA respingerà il ricorso dell'Alpine dando il via libera al passaggio del campiopne F2 2021 alla scuderia di Woking, il mercato piloti potrebbe di conseguenza incendiarsi. Tra i nomi più caldi ci sono quelli di Mick Schumacher e Daniel Ricciardo, i cui destini sono strettamente connessi: il tedesco, infatti, è diventato il candidato più gettonato per il posto di compagno di squadra di Esteban Ocon, mentre l'australiano è un'opzione per la Haas in sostituzione del figlio del sette volte iridato.

SCENARI IMPREVEDIBILI Sabato a Spa, Schumacher ha glissato sull'argomento, limitandosi a dire: ''Quello che dico io è che domani correrò e non vedo l'ora''. Diretto interessato a questi movimenti di mercato è Gunther Steiner, team principal della scuderia americana. Al momento la scuderia non ha ancora deciso se rinnovare il contratto con Schumacher e l'altoatesino ha spiegato così la situazione in un'intervista ad Auto Bild: ''Ci prendiamo un rischio con un nuovo pilota come Daniel Ricciardo che ha avuto un momento difficile alla McLaren, o ci atteniamo a ciò che già conosciamo? E comunque, chi dice che Mick andrà? Questo è ciò che dicono i media, non io. Io dico che è tutto aperto''.

VEDI ANCHE


SCELTE PIU' O MENO RISCHIOSE Sull'argomento, Steiner ha poi proseguito presentando la decisione della Haas come un rompicapo, ma ammettendo che uno Schumacher come quello positivissimo visto nel weekend del GP Austria faciliterebbe la scelta: ''Se vuole andare, così sia. Poi sarà colpa nostra e troveremo un'altra soluzione. Al momento è mio compito pensare a chi è il migliore, e non è facile. Ricciardo potrebbe stare meglio se tornasse alla sua vecchia forma. Hulkenberg sarebbe un rischio, Ricciardo sarebbe un rischio. Tutti sono un rischio tranne Lewis Hamilton o Max Verstappen. Quello su cui sono d'accordo con voi è che Mick è il rischio minore. Ma questo non significa che vogliamo correre il minimo rischio. Se Mick guiderà le prossime tre gare come ha fatto a Spielberg, la decisione sarà automatica''.

IL TERZO INCOMODO Mentre Steiner, che non ha negato i contatti telefonici avuti con Ricciardo nel corso della sosta estiva, è alle prese con questo dilemma, nel weekend del GP Belgio è emersa una nuova indiscrezione che potrebbe stravolgere la situazione. L'Alpine sembra intenzionata a strappare Pierre Gasly al mondo Red Bull, portandolo via dall'AlphaTauri per formare una coppia tutta francese con Ocon. Se il team francese prendesse questa strada, Schumacher potrebbe invece dirigersi proprio verso la scuderia di Faenza. Uno scenario clamoroso, per un pilota prodotto del vivaio Ferrari su cui però l'interesse del Cavallino Rampante sembra in netto calo, tanto che non dovrebbe essere rinnovato il contratto che lega le due parti e che scadrà a fine anno.


Pubblicato da Luca Manacorda, 28/08/2022
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox